torna su
21/11/2019
21/11/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Buche alberi e scuole, serve mezzo miliardo per sistemare la città

I municipi chiedono una cifra più alta di quanto verrà probabilmente stanziato. Dal Campidoglio fanno sapere “chi è più bravo riceverà più soldi”.

Avatar
di Redazione | 2018-11-4 4/11/2018 ore 12:00

(immagine di repertorio)

Dalle centinaia di buche che rendono insicure le strade della capitale alla mancata cura degli alberi che ha provocato i crolli con le ultime ondate di maltempo, fino alla messa in sicurezza delle scuole. I municipi hanno calcolato quanto servirebbe per rimettere a nuovo la città, e il conto rischia di  essere salato per il Campidoglio: mezzo miliardo di euro.

Mentre il Campidoglio è impegnato in queste settimane a calcolare l’ammontare delle risorse da inserire nel bilancio di previsione 2019, oggi sulle pagine della cronaca romana del Messaggero l’assessore al Bilancio, Gianni Lemmetti, avvisa i 15 municipi di “selezionare bene le spese davvero indispensabili”.

La richiesta arrivata dalle ex circoscrizioni per buche, alberi ed edilizia scolastica – scrive oggi  il Messaggero – ammonta infatti a 400-500 milioni, una cifra che rischia di essere di gran lunga superiore a quanto in realtà verrà stanziato nella manovra. L’anno scorso Palazzo Sanatorio aveva messo sul piatto circa 270 milioni, tra spesa corrente e investimenti, ma quest’anno promette di aumentare i fondi. “Chi è più bravo a spendere riceverà più soldi – chiarisce Marco Terranova, presidente della commissione capitolina bilancio – perché vogliamo ridurre al limite l’overshooting”, cioè evitare di stanziare cifre superiori alla reale capacità di spesa dei municipi.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21590 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014