torna su
16/12/2019
16/12/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma, i detenuti toglieranno i rifiuti dalle strade con AMA

La Garante dei detenuti del Comune di Roma Gabriella Stramaccioni racconta a Radiocolonna i progetti lavorativi dei detenuti di Rebibbia

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2019-01-3 3/01/2019 ore 10:00

Un'immagine di repertorio dei detenuti a Villa Ada

Non c’è solo cura del verde e la sistemazione delle buche di Roma tra le attività svolte dai detenuti di Rebibbia. Perché, in futuro, i reclusi del carcere romano contribuiranno anche all’eliminazione dei rifiuti dalle strade della Capitale.

A raccontarlo a Radiocolonna è Gabriella Stramaccioni, Garante dei Detenuti del Comune di Roma e attivissima nella realizzazione di progetti per il reinserimento sociale e lavorativo delle persone ristrette.

“Dopo le buche, il prossimo progetto è con l’AMA e riguarderà i rifiuti della Capitale– spiega la Stramaccioni – stiamo ancora chiudendo la programmazione e la formazione ma l’intenzione è quella di coinvolgere anche l’istituto Rebibbia penale e la parte del carcere riservata alla lungodegenza.”

Nelle intenzioni, dunque, non solo detenuti per reati minori ma anche persone che hanno ricevuto condanne più rilevanti. Il tutto in sintonia con l’amministrazione penitenziaria e la magistratura di sorveglianza.

“Per queste attività i detenuti faranno un corso di formazione, avranno tutti i dispositivi di sicurezza e si occuperanno della parte emergenziale” precisa la garante.

Capitolo buche: come raccontato anche da Radiocolonna, il 15 gennaio ci sarà la prima uscita pubblica di alcuni detenuti che si occuperanno delle strade di Roma. Le mansioni prevedono la pulizia dei tombini, la sistemazione delle strisce pedonali e dell’asfalto per le buche. I detenuti staranno in strada tutti i giorni, la convenzione dura sei mesi ed è rinnovabile.

“Per la sistemazione delle strade abbiamo fatto una formazione molto approfondita di quattro mesi all’interno del carcere insieme agli ingegneri e ai tecnici di Autostrade – conclude la Garante – la fase sperimentale è iniziata dalle strade attorno al carcere di Rebibbia e dal 15 gennaio uscirà il primo gruppo che sarà attivo in quattro municipi della Capitale.”

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014