torna su
18/10/2019
18/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rifiuti: domani cda Ama, sindacati mobilitati

Si aggrava l’emergenza. Assemblea pubblica il 20 febbraio al Teatro Palladium promossa da #romadicebastarifiuti

Avatar
di Redazione | 2019-02-10 10/02/2019 ore 13:30

La sede di Ama

 

Dopo le dimissioni dell’assessore all’ambiente, Pinuccia Montanari, sale l’emergenza rifiuti. Nonostante i tentativi di tranquillizzare dell’assessore al bilancio Gianni Lemmetti, che con la bocciatura al bilancio dell’Ama ha fatto precipitare la situazione, intorno al problema rifiuti sindacati e cittadini sono mobilitati.

Da un lato i sindacati pronti a tutelare l’interesse degli 8000 lavoratori dell’Ama.  Se non viene prospettato un valido futuroper l’azienda, sono pronti allo sciopero, che  renderebbe, con la prolungata giacenza di rifiuti,  ancor più precaria la salute nella Capitale.

Dall’altro i cittadini, chiamati a una pubblica assemblea il 20 febbraio, al Teatro Palladio,  con l’ iniziativa #romadicebastarifiuti,  organizzata dalle sei donne (Emma Amiconi, Francesca Barzini, Tiziana Campioni, Valeria Grilli, Martina Cardarelli, Roberta Bernabei) protagoniste della manifestazione l’ottobre scorso, in piazza del Campidoglio. Saranno chiamati a partecipare tecnici, ingegneri, psicologi per avanzare proposte,  insieme ad esponenti dell’Amministrazionecomunale e regionale, fra i quali l’assessore regionale Massimiliano Valerani, che ha già risposto positivamente all’invito e la stessa sindaca Virginia Raggi, però ancora in forse.

Intanto già domani è prevista una riunione del consiglio di amministrazione dell’Ama, che prenderà atto della situazione creatosi con la bocciatura della bozza di bilancio da parte dell’unico azionista, ossia il Campidoglio. Dopo le dimissioni della Montanari, secondo alcune indiscrezioni, anche il presidente Lorenzo Bagnacani, sia pure con un contratto che termina a fine legislatura, potrebbe lasciare. Tenuto anche conto degli stretti rapporti professionali che lo legano all’ormai ex assessore.

Nel frattempo hanno preso a circolare i nomi dei papabili all’assessorato all’ambiente fra i quali Stefano Zaghis dello staff di Marcello De Vito, Presidente dell’Assemblea Capitolina, Mario Tozzi, geologo e volto Tv, Laura D’Aprile, a capo del dipartimento rifiuto del Comune, fino al ritorno di Paola Muraro, che non commenta, ma suggerisce che per governare la situazione occorre meno ideologia e più consapevolezza della realtà. E quindi dotarsi urgentemente di una discarica, che ora le tecnologie sono in grado di realizzare con impatto quasi zero.

Mentre la sindaca Raggi, sempre secondo indiscrezioni che la descrivono decisa a imprimere una marcia in più alla sua giunta, avrebbe messo sotto torchio anche l’assessore ai lavori pubblici, Margherita Gatta, avocando a sé il rapporto con le aziende di servizi,  che spesso ‘’rattoppano’’ malamente le strade, contribuendo a peggiorare la viabilità già precaria.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21322 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014