torna su
21/06/2019
21/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Alitalia: Fs, ok trattativa con Delta e EasyJet

Oggi incontro al Mise anche con i sindacati. Il governo si è detto “pronto a partecipare alla costituzione della Nuova Alitalia, tramite il Tesoro”

Avatar
di G.I. | 2019-02-14 14/02/2019 ore 9:30

aereo alitalia

Oggi al Ministero dello sviluppo economico incontro decisivo tra azienda e sindacati. Un incontro sollecitato ieri dallo stesso segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, – preoccupato di “salvaguardare l’occupazione e dare futuro all’azienda” – per trovare “risposte precise su partner e progetto industriale”.

Intanto dopo un vertice tra il premier Conte, il vicepremier Di Maio e il ministro Tria, il governo ha fatto sapere di essere “pronto a partecipare alla costituzione della Nuova Alitalia, tramite il Tesoro, a condizione della sostenibilità del piano industriale e in conformità con la normativa europea”. Mentre il cda di Fs ha deciso di avviare una trattativa con Delta Airlines e EasyJet come partner industriali del piani per salvare la compagnia.

Ieri Fs aveva fatto sapere che “alla luce delle conferme di interesse pervenute da parte di Delta Airlines e EasyJet ad essere partner industriali di Fs italiane nell’operazione Alitalia, il Cda di Fs si è riunito oggi e ha deliberato di avviare una trattativa con le due compagnie al fine di proseguire nella definizione degli elementi portanti del piano della nuova Alitalia”.

La decisione era arrivata dopo diverse ore di riunione del Consiglio di amministrazione di FS per decidere se il piano di salvataggio può proseguire con il coinvolgimento di uno o più partner industriali.

Nei giorni scorsi, la compagnia franco-olandese Air France-Klm si era defilata dal dossier Alitalia forse anche dopo le tensioni tra i governi di Roma e Parigi. Ma secondo fonti il passo indietro era dovuto più a motivi aziendali. In ogni caso si tratta di un percorso decisamente complicato, confidano le fonti, “perché per la prima volta vedrebbe la doppia alleanza treno-aereo e low cost-vettore tradizionale. C’è ancora molto da decidere e da lavorare”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
803 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014