torna su
17/10/2019
17/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Nuove regole bus turistici, 200 multe in 75 giorni

Ma i residenti di via Claudia protestano: via di qua i parcheggi a rotazione dei pullman. Intanto arrivano ‘spiraline’ anti sosta abusiva bus turistici

Avatar
di Redazione | 2019-03-18 18/03/2019 ore 16:00

La protesta dei bus turistici a piazza Venezia nel dicembre scorso

In 75 giorni dall’attuazione del nuovo Piano Bus, sono stati effettuati mille controlli ed elevate 200 sanzioni per sosta irregolare sugli stalli della zona del Colosseo-via Claudia e Vaticano. Il bilancio è stato fatto durante un sopralluogo della commissione capitolina Mobilità. Il piano sui bus turistici vieta l’ingresso dei torpedoni nel centro storico e stabilisce la possibilità di prenotare gli slot per mezz’ora per favorire la salita e la discesa dei passeggeri.

“Siamo a circa cento permessi a giorno – spiegano da Roma Servizi per la Mobilità – il che vuol dire che gli stalli lavorano di più e meglio”. Secondo alcuni cittadini via Claudia è considerata inadatta a ospitare due stalli, lamentando disagi. “Il nuovo regolamento è modificabile – spiegano da Roma Servizi per la Mobilità – non è escluso che via Claudia venga liberata dagli stalli”.

A Roma arrivano, poi, le spiraline contro l’occupazione abusiva degli stalli per i bus turistici. La novità è un dispositivo interrato tra i sampietrini o nell’asfalto che contiene una sim e ‘comunica’ con il database di Roma Servizi per la Mobilità. Così, in qualsiasi momento è possibile sapere se gli stalli sono occupati e da chi. Il sensore, che non ha bisogno di collegamento elettrico, è stato mostrato durante un sopralluogo della commissione capitolina Mobilità perché in fase di installazione su via dei Cerchi. “La prima fase – spiegano da Roma Servizi per la Mobilità – prevede la sistemazione di 500 spiraline su circa 200 stalli (due per stallo) partendo da Vaticano, via dei Cerchi e via Claudia ma verranno installate su tutti I posti bus”. In pratica, l’autista che ha prenotato uno stallo, dopo aver parcheggiato inserisce il numero di targa in uno speciale parcometro che rileva la regolarità. Se dovesse permanere più del tempo a sua disposizione la spiralina rileva un’anomalia e avverte la polizia locale. Stesso discorso vale nel caso in cui sia una macchina a occupare abusivamente lo stallo. “Questa innovazione tecnologica – ha detto il presidente della commissione Enrico Stefano – è una piccola rivoluzione perché rende più facile la rilevazione delle infrazioni e le conseguenti sanzioni

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21313 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014