torna su
22/10/2019
22/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Salva Roma semiaffondato: Salvini fa rotta sulla Capitale

Ignorata l’urgenza di risorse per problemi ormai vitali, (dai rifiuti al decoro), per accelerare la successione alla Raggi

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2019-04-24 24/04/2019 ore 11:00

salvini

 

Al Gianicolo, la statua di Garibaldi, è ferita dalle transenne dimenticate. Ed è un pugno nello stomaco per tutti. Non è possibile tanto abbandono in un luogo di grande afflusso turistico, come la famosa terrazza che si affaccia sullo straordinario panorama della Capitale.

Qualche antica rosa, nelle aiuole fra i posteggi, cerca di emergere fra le erbacce, divenute troppo alte. Cumuli di immondizia stazionano, lasciati da giorni, lungo tutto il marciapiede alle spalle della statua di Garibaldi.

A Villa Borghese fervono i preparativi per il Concorso ippico di Piazza di Siena in programma a fine maggio. L’ovale che ospiterà le gare di salto ostacoli fra i top Jumping mondiali è stato riportato al manto erboso delle migliori stagioni. Ma tanta bellezza stride con lo stato di squallore del verde e dalle teste “mozzate’’, degli alberi, vittime delle intemperie e delle mancate potature.

Ma al dispiacere di una Roma dimenticata, che espone le sue ferite in ogni dove, arriva anche la grande delusione politica. Il vicepremier Matteo Salvini si è battuto contro il cosidetto provvedimento “Salva Roma” fino a semiaffondarlo. Bandito dal disegno Salviniano (ex camicia verde) l’alleggerimento del debito, che avrebbe consentito di avere più risorse per tenere in piedi la Capitale e per sanare alcune emergenze cittadine.

E non vale totalmente la scusa accampata dell’eguaglianza con gli altri Comuni (che ce la fanno da soli). La visibilità e la centralità di Roma non ha paragoni ma, purtroppo non ha paragoni nemmeno lo sfascio del decoro e dei servizi essenziali Capitolini.

Ma è evidente che ormai l’obbiettivo di Salvini sia di spingere definitivamente nell’angolo il sindaco Cinquestelle, Virginia Raggi, e inaugurare, prima possibile, la stagione romana della Lega.

Il Matteo leghista ne ha fatta di strada: da Pontida a Roma, dal “battessimo” alla sorgente del PO, fiume italico per eccellenza, all’immersione totale nelle acque del biondo Tevere….

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
506 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014