torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lazio: Consiglio riduce vitalizi, risparmi per 6 mln l’anno

Si unanime. Ricalcolo con il contributivo, tagli medi del 30%

Avatar
di Redazione | 2019-05-28 28/05/2019 ore 18:00

Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Mauro Buschini, ha approvato all’unanimità la proposta di legge 147/2019 sul taglio deivitalizi. Il testo approvato dal Consiglio è ‘tripartisan’, primo firmatario il vicepresidente M5s dell’Aula Devid Porrello e sottoscritto anche dal presidente Mauro Buschini(Pd), dall’altro vicepresidente Giuseppe Cangemi (Misto), Michela Di Biase (Pd), Daniele Giannini (Lega), e del vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori. Il taglio medio sull’assegno è del 30%, grazie al ricalcolo con il sistema contributivo. Il risparmio per le casse regionali è di circa 6 milioni di euro l’anno.

Attualmente la Regione spende per i vitalizi 16,4 milioni all’anno, in virtù del contributo di solidarietà che però è temporaneo. Con l’approvazione della nuova legge, però, che stabilisce il ricalcolo dei vitalizi sulla base di un sistema contributivo con aliquote, la spesa scenderà in maniera definitiva a poco più di 12 milioni l’anno. La Pisana ha approvato la nuova normativa nei termini stabiliti dalla legge di bilancio nazionale per tutte le Regioni, cioè entro il 30 maggio. Il rischio era la decurtazione del 20 per cento di alcuni trasferimenti erariali. La legge di bilancio nazionale aveva disposto che i criteri e i parametri per la rideterminazione dei trattamenti previdenziali e degli assegni vitalizi fossero individuati in Conferenza Stato-Regioni, dove era stato stabilito che il metodo contributivo per il ricalcolo dei vitalizi non potesse subire una riduzione superiore a quella risultante applicando al ‘vecchio’ assegno vitalizio le aliquote stabilite da un’apposita tabella, oggi riportata nella legge. La legge regionale risolve anche i cinque casi di alcuni consiglieri, che sono stati in Consiglio per diverse legislature, che avrebbero visto i loro vitalizi persino aumentati; il loro ‘assegno’ non potra’ superare quello attualmente erogato. Un altro parametro importante è la spesa complessiva: a tutte le Regioni è stato dato un valore massimo, dato dai valori del contributivo secco, aumentato del 26 per cento. Ora tutti i vitalizi saranno ricalcolati con questo metodo.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21106 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014