torna su
18/06/2019
18/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Nuovo calendario raccolta (rifiuti, forse?): un giallo

Questo “Nuovo calendario raccolta” (??) invece di chiarire dinamiche e tempi lascia tutti col fiato sospeso. Leggetelo attentamente e allibite

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2019-06-12 12/06/2019 ore 18:00

calendario raccolta

Il l Municipio zona A sta consegnando i Nuovi Calendari di Raccolta per Utenze NON domestiche (categoria standard senza ristorazione). Già il titolo, cosi vago, crea una certa ansietà. Il colore del Calendario, come se non bastasse, è giallo!!! 

E il giallo, si sa, sta ad indicare un certo tipo di letteratura, dove si mischiano thriller, suspense e colpevoli. Dietro a questo calendario in effetti si nasconde una mente contorta e a tratti completamente scissa dalla realtà.

Passi per il capitolo “Imballaggi di cartone” anche se avrebbe facilitato i lettori un bella croce sulle giornate NO. A una prima vista superficiale tutti i 7 (sette) giorni sembrano ok. Piccola scivolata da imputarsi a un editing frettoloso. Idem per “Plastica e Metalli“.

Il capitolo “Indifferenziato“, invece è completamente diverso. Gli attenti scrutatori del foglietto giallo non credono ai loro occhi. La consegna dell’ingombro è prevista fra le 19 e l’una del mattino. Quindi a serrande, praticamente abbassate, e col favor delle tenebre. Senza contare che i rifiuti vanno consegnati DIRETTAMENTE agli operatori. I negozianti parrebbero quindi invitati ad attendere davanti al proprio esercizio l’arrivo degli incaricati.

Ed è a questo punto che la trama si infittisce e appare un nuovo protagonista del tutto inatteso: IL VETRO. L’autore, del thriller della monnezza, sembrava averlo scartato fin dall’inizio con la dicitura “senza ristorazione” e quindi noi non l’abbiamo considerato come personaggio chiave nella vicenda. E invece questa omissione dell’artista crea una situazione a dir poco indistricabile.

Abbigliamento, oreficeria, gallerie d’arte, profumerie, scarperie, ecc…sono soggette a ciclici inviti alla clientela. Sempre, ma proprio sempre, nell’invito è chiaramente indicata la presenza di cocktail o buffet. Godimento estremo in una replica di continui cin cin fra conoscenti e sconosciuti. Il frizzantino/champagne scorre a fiumi e le bottiglie (di vetro) si ammonticchiano.

Il giallo assume, con questa “svista/dimenticanza” la forma di dramma.

Perché o i negozianti, non fanno più “intrattenimenti”, oppure mollano i sacchi con il vetro per strada, o si inciuciano col condominio vicino e fanno di tutte le bottiglie un fascio, o scelgono un angolo (magari della Cassia) e lì scaricano tutto quello che resta della festa e che il Municipio 1° NON prevede come possibile rifiuto.

Difficile in questo garbuglio individuare il colpevole perché questo giallo non porta nessuna firma Un thriller, praticamente anonimo….

Ai negozianti, in seria perplessità, viene dato, però, un piccolo, labile ed estremo indizio: quel numero verde AMA stampato nell’angolo sinistro del giallo della monnezza….

Difficile dire se ci sarà un sequel….Ma sarebbe auspicabile per il bene della Capitale e per salvare la faccia degli amministratori.

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
442 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014