torna su
28/09/2020
28/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rifiuti, Salvini scende in campo. Troppi 140 euro a tonnellata

Il vicepremier annuncia di voler inserire il tema rifiuti in agenda. Solo Roma è costretta a spedirli all’estero

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2019-07-25 24/07/2019 ore 17:49
(ultimo aggiornamento il 25 Luglio 2019 alle ore 9:00)

Il governo mette in agenda i rifiuti di Roma. E non è il ministro dell’Ambiente a farlo, bensì il vicepremier e azionista di governo, Matteo Salvini. Il quale ha annunciato che nelle prossime settimane bisognerà occuparsi necessariamente della situazione rifiuti a Roma. Perché, è il ragionamento del ministro, l’emergenza sarà pure passata ma i romani pagano una tombola per ogni tonnellata di spazzatura che viene spedita all’estero. “Alcuni M5s continuano a dire no, ma il prossimo tema da affrontare è quello dei Rifiuti. Non capisco perché a Roma ci sia un continuo allarme rifiuti. E anche in Campania”, ha detto Salvini in un video su Facebook.

“Non capisco perchè in Italia i rifiuti per qualcuno debbano essere solo un costo. Non si capisce perchè per ripulire Roma bisogna pagare 140 euro a tonnellata per mandare i rifiuti in Germania o in Svezia o in Emilia o in Veneto. Ma vi pare normale? Perché in Lombardia ci devono essere 13 termovalorizzatori e invece in alcune città no, per un no pregiudiziale? I rifiutivanno valorizzati, differenziarli e riciclarli”

Intanto il sindaco di Roma, Virginia Raggi, continua a opporsi alla possibilità di una discarica. “Non vogliamo nuove discariche, abbiamo ospitato per decenni la più grande discarica d’Europa, a Malagrotta, ricevendo rifiuti da ogni parte d’Italia. Ora non abbiamo intenzione di tornare a quel passato fatto di disagio, gravi malattie per gli abitanti del posto e inquinamento della terra dove viviamo. Roma punta su nuovi impianti di riciclo dei materiali, collaborazione istituzionale, aumento della differenziata e coinvolgimento diretto delle persone in attesa di un Piano Regionale che non deve punire la città di Roma ma rispettarla. Si tratta dello stesso rispetto per l’ambiente e per la vita delle persone che tutti noi chiediamo senza differenze politiche”

Stampa

A proposito dell'autore

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014