Categorie: Economia urbana

Domani sindacati ‘chiudono’ Roma, a rischio servizi

I manifestanti, sindacati in testa, si ritroveranno in piazza del Campidoglio a partire dalle 10 del mattino

Domani si preannuncia un venerdi’ nero a Roma con lo sciopero generale indetto dai sindacati in tutte le societa’ partecipate che erogano servizi alla citta’. Numerosi i settori interessati e di conseguenza a rischio disguidi: dalla raccolta rifiuti ai trasporti pubblici, dalle scuole ai musei civici. Il trasporto pubblico romano, in particolare, e’ a rischio per ben due scioperi, uno di 4 ore, dalle 20 a fine servizio, l’altro di 24. L’agitazione di 4 ore e’ quella proclamata dai sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl in adesione a quella cittadina. Quella piu’ lunga e’ invece stata indetta dai sindacati Sgb-Cub, SICobas, Usi Ait e interessera’ non solo bus e metro Atac ma anche gli autobus piu’ periferici gestiti dalla Roma Tpl. In quest’ultimo caso saranno rispettate le fasce di garanzia: fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20.

Si prospetta abbastanza problematica anche la raccolta rifiuti da parte di Ama, che nei giorni scorsi ha fatto addirittura un appello ai romani ad evitare, solo per la giornata di domani, di buttare i sacchetti nella spazzatura tenendoli in casa fino all’indomani quando la situazione sara’ normalizzata. Per l’intera giornata, l’azienda assicurera’ i servizi minimi essenziali e le prestazioni indispensabili. Attiva anche un apposita centrale operativa per interventi di emergenza h24 (0651693339, 0651693340, 0651693341). L’adesione allo sciopero del personale della societa’ Multiservizi potrebbe avere impatti sugli asili e le scuole comunali, dove il personale Multiservizi si occupa di pulire e aprire gli istituti. Stesso discorso per i lavoratori Zetema nei musei comunali.

I manifestanti, sindacati in testa, si ritroveranno in piazza del Campidoglio a partire dalle 10 del mattino. La protesta e’ contro la gestione delle aziende partecipate da parte del Campidoglio ed in particolare si concentra sulla situazione di tre realta’: Roma Metropolitane, di cui l’Aula ha di recente approvato la liquidazione; Ama, sotto i riflettori per la questione dei bilanci non ancora approvati; Multiservizi. Hanno aderito alla mobilitazioni anche le opposizioni in Campidoglio e associazioni di consumatori.

Stampa
Condividi
Pubblicato da Redazione
Tags: sciopero

Articoli recenti

Covid: disordini a Campo de’ Fiori, lancio petardi e fumogeni

Molti manifestanti in piazza - ci sono anche alcuni esponenti di estrema destra - hanno chiesto le dimissioni del governo.

9 ore fa

Covid: La Naringenina colpisce il punto debole

L’arma, una sostanza naturale contenuta in agrumi e altri vegetali, scoperta in uno studio coordinato dalla Sapienza

10 ore fa

Fiumicino/Covid: allarme sbarchi per gli infetti

L'unità tamponi in aeroporto: « Su oltre 400 test al giorno il 40% dei positivi aveva già i segni del…

12 ore fa

E’ morto Sean Connery, aveva 90 anni

Leggenda del cinema, primo interprete James Bond

13 ore fa

Raggi/Calenda parte il confronto a suon di pallonate

I due concorrenti alla poltrona di Sindaco sfoderano una linea programmatica di straordinario livello politico: si parte con lo stadio…

14 ore fa

Roma: ingresso musei gratis nella prima domenica di novembre

Solo con prenotazione obbligatoria a 060608 o Tourist Infopoint

17 ore fa

Tassi d’interesse: straordinari e convenienti

L'attuale situazione finanziaria determinata soprattutto dal Covid spingono i tassi d'interesse applicati dagli istituti tendono ad essere sempre più convenienti

16 ore fa

Aerospazio: Lazio Innova, con Nicola Tasco la regione entra nel board di Ctna

Il presidente di Lazio Innova, società in house della Regione, nominato membro dell’organo di governo del Cluster Tecnologico Nazionale Aerospazio

15 ore fa

Covid, oltre 2 mila casi nel Lazio è la prima volta

17 i decessi, 25 mila i tamponi

1 giorno fa

Roma: Camera di Commercio, eletta la Giunta

Tagliavanti, completato il rinnovo degli organi

1 giorno fa

Questo sito utilizza cookie.