Categorie: Economia urbana

Roma Capitale al buio. L’illuminazione che non c’è

Molte strade o zone sono costantemente poco illuminate, nonostante la denuncia del ministro Lamorgese. La tecnologia a led avanza ma ancora non basta

Per millenni è stata il faro della civiltà occidentale. Eppure Roma è sempre più buia. Nelle sue strade, nei suoi angoli, nei suoi vicoli. Per la gioia dei malintenzionati, per il terrore dei romani. Poca illuminazione, uguale più facile operare furti e micro-criminalità. E pensare che proprio pochi giorni fa, dalle colonne del Messaggero, il ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, ha lanciato l’allarme.

“Credo sia indubbio che per combattere il crimine e i reati di strada anche a Roma serva più illuminazione notturna e l’installazione di un numero sempre maggiore di telecamere. Su questo tema lancerei una proposta: coinvolgere le associazioni di categoria dei commercianti per tenere accese anche di notte le vetrine e le insegne, sul modello efficacemente attuato in grandi città tedesche come Monaco”. Bella idea, ma perché arrivare a tanto?

In effetti capita spesso di imbattersi in vere e proprie zone completamente, o quasi, buie, anche centrali. Troppo spesso, a Roma caput mundi, ci sono vie o interi quartieri che restano a lungo con i lampioni spenti. E in molte zone l’illuminazione pubblica, se anche funziona, è palesemente insufficiente quando arriva alle strade. Anche perché viene spesso intercettata da alberi che non vengono curati e potati da anni. E così, di notte, diventa difficile camminare per strade buie spesso coperte da rifiuti che nessuno porta via o su marciapiedi costellati di buche ed avvallamenti.

Dal 2016 il Campidoglio ha avviato un progressivo rinnovamento dell’illuminazione pubblica, a base di led, al posto delle tradizionali lampadine a gas. Quasi 200 mila punti luce e 170 mila lampadine a led in 15 municipi. Operazione che però ancora non sembra aver risolto del tutto il problema dell’illuminazione. Non è così raro, poi, assistere a lampioni al led in mezzo alla strada che funzionanocon luci intermittenti. Come in discoteca. Che città, Roma.

Stampa
Condividi
Pubblicato da Gianluca Zapponini

Articoli recenti

Piazza Fontana, Milano ricorda a 50 anni dalla strage

Il sindaco Sala ha chiesto "scusa e perdono" alla famiglia di Pinelli, ingiustamente accusato e morto poi in circostanze mai…

35 minuti fa

Indagato Salvini per i voli di Stato

Verifiche su 35 viaggi. La procura di Roma trasmette gli atti al tribunale dei ministri

1 ora fa

NCC contro grillini e tassisti violenti: si appropriano del mercato con la forza

Il dirigente dell’Anitrav Giulio Aloisi a RC: migliaia di NCC hanno subito la violenza dei tassisti ma alla politica non…

2 ore fa

Morto pedone investito da mezzo Ama a Roma

Era anziano 84enne. In corso accertamenti sulla dinamica

19 ore fa

Musei in Musica 2019, arte&concerti allo Spazio Espositivo Tritone

L’Athena Nike celebrata con musiche delle corti settecentesche fino alle suggestioni della modernità

19 ore fa

‘Battaglia rifiuti’ in strada, municipio Roma pubblica video

Minisindaca,"ordinaria follia, simbolo di chi non ha rispetto"

18 ore fa

Adr: Fiumicino primo in Italia ad applicare riconoscimento biometrico

La sperimentazione durera' sei mesi e riguardera' i soli passeggeri che viaggiano da Roma Fiumicino ad Amsterdam.

18 ore fa

Buche, trasporti e rifiuti. Lo psicodramma romano nella relazione dell’Agenzia sui servizi

Si salva poco o nulla. Le buche costano milioni in risarcimenti. Roma una discarica perché senza impianti

17 ore fa

Tassista violento, la categoria convocata dal prefetto: ecco la posta in gioco

Sul pugno di Fiumicino visioni diverse avvocato e Campidoglio: i dettagli

22 ore fa

Autista Ncc investe Vigile a Fiumicino

L’uomo ha detto di non esserci accorto di nulla, aveva fatto in modo illecito una corsa

22 ore fa

Questo sito utilizza cookie.