torna su
06/07/2020
06/07/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Coronavirus: a Roma danni per almeno 800milioni

Cafarotti, pronte richieste a Governo

Avatar
di Redazione | 2020-03-3 3/03/2020 ore 17:00

A Roma, citta’ che non rientra in questo momento nelle aree di emergenza per l’allarme coronavirus, si e’ registrato comunque un impatto negativo sulle attivita’ commerciali e turistiche che “se” anche “rientrasse l’allarme e ritornassimo a una normalita’ entro la fine di giugno, al momento il danno e’ limitato a 800 milioni di euro”. A dirlo e’ l’assessore al Commercio e turismo di Roma, Carlo Cafarotti, in un’intervista ad “Agenzia Nova”, a seguito di un incontro che si e’ svolto stamattina presso l’assessorato allo Sviluppo economico e che ha riunito attorno a un tavolo le categorie della filiera turistica, per valutare l’impatto reale dell’emergenza coronavirus sull’indotto di settore. “Abbiamo misurato l’impatto, che e’ serio – ha aggiunto Cafarotti -. La situazione e’ da affrontare con sangue freddo e da prendere bene in considerazione. Ci sono una serie di richieste che dovremo inoltrare sia al Governo che alla Regione Lazio, le aziende sono in difficolta’ sul fatturato e sui ricavi gia’ a partire da marzo e aprile”. Gli effetti del diffondersi della paura da coronavirus, nella Capitale, si registrano a partire dal 25 febbraio 2020. Rispetto alla media dei flussi del mese di febbraio, che di regola non e’ tra i periodi di maggiore afflusso turistico, il calo misurato nell’ultima settimana e’ del -18 per cento, con impatto limitato nel brevissimo termine. Il problema piu’ significativo riguarda pero’ il previsionale sui mesi a venire: la stagionalita’ turistica vede di fatto il periodo pasquale con una importante diminuzione, oltre il -30 per cento.

“Negli ultimi 4-5 giorni di febbraio si sono visti degli effetti, fortunatamente su febbraio i danni sono limitabili, il problema e’ sul previsionale – ha proseguito Cafarotti -. Su febbraio il calo e’ ancora limitato e marginale. Il problema sono le cancellazioni delle prenotazioni tra marzo e aprile”. Infatti, e’ sul fronte del turismo che si registrano le prime perdite. Se restano sostanzialmente invariati arrivi e presenze dalla Germania, con un accettabile -3 per cento a partire dall’emergenza, altre nazioni reagiscono in maniera esagerata. Tale reazione e’ “anche frutto di una informazione leggermente falsata soprattutto all’estero”, ha sottolineato l’assessore. Sempre un andamento peggiorativo, ma sostanzialmente nella media della contingenza, e’ quello di statunitensi, -21,29 per cento e russi, -18 per cento. Sono dati che si sommano alle vendite online del comparto museale: -20 per cento nel mese di febbraio, che in prospettiva potrebbero arrivare al -40 per cento nei prossimi mesi. Adesso, per fronteggiare il problema, il Campidoglio ha raccolto le istanze degli operatori del settore e rivolgera’ al governo “le richieste, non solo economiche, ma anche inerenti a misure di altro tipo. Molti operatori, ad esempio, lamentano che le banche chiedono di rientrare dei fidi, ma il problema ad oggi e’ innanzitutto di cassa per le aziende”.

In prima battuta il Campidoglio sta gia’ ragionando su una dilazione del versamento del contributo di soggiorno per gli albergatori, a partire dalla prossima scadenza del 16 aprile. Sono poi al vaglio le ipotesi di riduzione della pressione fiscale, anche come istanze da presentare al Governo: un ricorso a Cassa depositi e prestiti per il sostegno al credito, una richiesta di risorse governative per l’abbassamento dei tributi locali e di cassa integrazione straordinaria, estesa anche ai fornitori del settore turistico, per evitare i licenziamenti da parte degli operatori in sofferenza. Si vaglia anche la richiesta, nei confronti della Regione Lazio, di abbassare l’Irap, appunto regionale, ad oggi la piu’ alta d’Italia.

Stampa
tagsCafarotti

A proposito dell'autore

Avatar
23181 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014