torna su
12/07/2020
12/07/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Se Piazza Affari fa come Wall Street nel 1929

Milano perde il 17%, peggior seduta di sempre. Colpa della Bce, anche

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2020-03-12 12/03/2020 ore 19:43

E venne il giovedì nero. Era giovedì quando Wall Street crollò, il 24 ottobre del 1929, dando vita alla grande crisi. Ed è giovedì oggi, momento più basso della nostra Borsa. Il principale indice di Piazza Affari, il FTSE MIB, ha perso oggi il 17 per cento del suo valore, il peggior calo giornaliero mai avvenuto nella storia di Piazza Affari. Il crollo è dovuto soprattutto alle nuove restrizioni imposte dal governo a causa della pandemia di coronavirus e dall’annuncio delle misure economiche con cui la Bce intende affrontare la crisi, accolto molto male dai mercati.

Secondo molti commentatori, la Bce non ha promesso di fare abbastanza per aiutare i governi colpiti dalla crisi, come quello italiano. Alcuni hanno imputato parte dei cattivi risultati dei mercati a una frase pronunciata dalla presidente Christine Lagarde, secondo cui il ruolo della BCE non include ridurre gli spread tra i titoli di stato dei vari paesi europei. Lagarde ha corretto la sua affermazione dopo la conferenza stampa, ma senza ottenere risultati. Lo spread tra i titoli di stato italiani e tedeschi è salito di 60 punti nel corso della giornata.

Stampa

A proposito dell'autore

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014