torna su
26/09/2020
26/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Vendere e comperare casa nonostante il Coronavirus

Anche se la penisola si è fermata, agenti immobiliari e notai hanno continuato ad assicurare agli italiani la possibilità di comprare casa. Ecco come

Avatar
di Onelia Onorati | 2020-05-5 5/05/2020 ore 17:55

La doccia fredda del Coronavirus, che secondo Nomisma impatterà sul pil italiano facendolo calare dell’8 per cento circa, non ha abbattuto molti intraprendenti operatori del settore immobiliare. Ad esempio, gli intermediari delle agenzie immobiliari e del credito di Tecnocasa hanno continuato ad operare.

Alessandro Caglieris, Consigliere Delegato Tecnomedia Srl, spiega che “il Gruppo Tecnocasa ha messo a disposizione delle agenzie affiliate un pacchetto pubblicitario omnicanale con strumenti collegati tra loro”.

Sul sito generale del Gruppo Tecnocasa e sui siti delle singole agenzie ci sono Virtual Tour e Piantine Dinamiche per visionare gli annunci, anche solo digitalmente, così da poter capire meglio come è strutturato l’immobile. Tra l’altro con lo strumento “prima visita” del partner casa.it, un agente può assistere i visitatori per telefono con una vera e propria visita interattiva da remoto.

Un altro strumento che abbiamo messo a disposizione sia per le vendite sia per le locazioni – aggiunge Caglieris – è la firma digitale e il riconoscimento del cliente. On line c’è anche il modulo relativo per la firma elettronica e una piattaforma per il video riconoscimento da remoto in asincrono. Poi è l’operatore dell’agenzia che verifica l’intera pratica”.

Strumenti che potranno essere comunque utilizzati anche quando torneremo alla normalità, saranno un valore aggiunto del nostro metodo operativo, sempre attuale e sempre all’avanguardia” – conclude Caglieris.

Naturalmente nel corso delle settimane in cui l’Italia si è fermata, anche i 190 punti vendita della mediazione creditizia Kiron ed Epicas, partner del Gruppo Tecnocasa, sono rimasti chiusi per tutelare personale, collaboratori e clienti.

Ma lo smart working ha consentito di continuare ad operare, come confermato da Renato Landoni, Presidente Kìron:tutti i collaboratori stanno lavorando in remoto e sono a disposizione di tutti i clienti che hanno la necessità di avere informazioni sulle singole operazioni di finanziamento, prestiti o polizze assicurative.

Oggi la rete Kìron – continua Landoni – è in grado di operare gestendo sia le operazioni già impostate prima della pandemia e da portare al rogito, sia per quanto riguarda le nuove richieste di mutuo impostando la richiesta con il cliente a distanza”.

 Come si svolgono, di fatto, gli acquisti? Conclude Landoni: “Gli atti si sono articolati o con la stipula presso la filiale della banca competente, se è operativa e nel rispetto delle norme sanitarie anti covid, oppure con la stipula presso lo studio del notaio attraverso un atto di mutuo unilaterale, se è previsto dalle procedure organizzative della banca: anche in questo caso nel rispetto delle avvertenze anti covid presso lo studio Notarile”.

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
52 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014