torna su
01/10/2020
01/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Vitamina G, bando per gli under 35

Bando delle Politiche Giovanili della Regione Lazio rivolto a giovani che vogliono sottoporre progetti in vari campi.

Avatar
di Redazione | 2020-06-7 7/06/2020 ore 13:19

(Vi giriamo questa news perchè mai come ora ci fa piacere vedere che il Governo si rivolge ai giovani con programmi che stimolano la creatività, la cultura, e il possibile avvio di una start-up ndr.)

Vitamina G è il bando delle Politiche Giovanili della Regione Lazio rivolto alle ragazze e ai ragazzi under35 che vogliono realizzare progetti di innovazione culturale, sociale e tecnologica favorendo lo spirito di iniziativa e lo sviluppo di attività creative, artistiche, culturali, sportive, di ricerca e di studio, del tempo libero, della vita associativa, di aggregazione e di solidarietà.

A chi si rivolge

*Gruppi informali composti da almeno 3 giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nel Lazio                                                                  *Associazioni giovanili ovvero associazioni con un direttivo per la maggioranza under35                                                  *Raggruppamenti di associazioni giovanili (ATS giovanili)

Come funziona

Vitamina G è un avviso pubblico con una dotazione finanziaria di 785.000€. Per presentare il proprio progetto, e quindi richiedere il finanziamento, basta:

  • Leggere il bando
  • Compilare e sottoscrivere i moduli e allegare la documentazione richiesta
  • Inviare il tutto attraverso una delle modalità previste (PEC, Raccomandata A/R, Consegna a Mano) entro il 16 luglio alle ore 12.00

Cosa puoi fare

Puoi avere un finanziamento fino a 25 mila euro a fondo perduto per trasformare la tua idea in un progetto concreto per dare uno slancio alle tue passioni, sostenere il tuo territorio o aiutare la comunità dove vivi

Come verrà valutato un progetto?

Ai progetti ammissibili verrà attribuito un punteggio da 0 a 100 punti, sulla base dei seguenti criteri di valutazione.

  • PROFILO DELL’ASSOCIAZIONE O DEL GRUPPO INFORMALE – 10 PUNTI
    È la valutazione della corrispondenza del profilo di studi, attitudinale, professionale e delle esperienze dei componenti del gruppo in relazione alle attività della proposta presentata. In caso di associazioni, verranno valutate la competenze relative alle capacità logistiche ed organizzative del soggetto proponente che dovranno essere comprovate da idonea documentazione attestante i progetti precedentemente attuati.
    La Commissione prenderà inoltre in esame i curricula dei professionisti, operatori, tecnici, coinvolti nel progetto presentato.
  • QUALITA’ DELLA PROPOSTA PROGETTUALE – 30 PUNTI
    È la valutazione della qualità complessiva del progetto proposto. La commissione valuterà la quantificazione e l’individuazione degli obiettivi e di indicatori per la verifica del raggiungimento degli stessi, la fattibilità e l’organizzazione prevista, l’articolazione della proposta e il suo cronoprogramma, la quantificazione dei soggetti interessati diretti e indiretti, l’attivazione di reti di partenariato o di relazioni con i soggetti, istituzionali e non, della comunità locale di riferimento.
  • EFFICACIA DEL PROGETTO E IMPATTO SUL TERRITORIO – 20 PUNTI
    È la valutazione del livello di corrispondenza dei bisogni strategici per il territorio e la comunità di riferimento con gli obiettivi del progetto. Idoneità e capacità della proposta di sviluppare le azioni proposte e di conseguire gli obiettivi dichiarati. Verrà inoltre esaminata la capacità della proposta di generare effetti positivi sullo sviluppo della comunità locale e/o regionale.
  • FOLLOW-UP – 15 PUNTI
    È la valutazione dell’idoneità del progetto ad avere prospettive di continuità porsi come modello di scalabilità, trasferibilità e buona pratica. Vale 15 punti su 100.
  • INNOVATIVITA’ – 15 PUNTI
    È la valutazione del grado di innovatività e creatività del progetto nel suo complesso e in relazione al contesto, alle modalità impiegate e alle tematiche trattate.  Vale 15 punti su 100.
  • PIANO ECONOMICO – 10 PUNTI
    Congruità dei costi esposti rispetto alle attività della proposta progettuale. Vale 10 punti su 100.

Cosa succede dopo il finanziamento

Vitamina G non ti darà solo un contributo economico. Infatti, con l’obiettivo di sostenerti durante il percorso e di rafforzare l’ecosistema regionale di organizzazioni giovanili e rendere i progetti realizzati buone pratiche per farle divenire modello trasferibile per altri gruppi anche in altri contesti territoriali saranno messe in campo iniziative funzionali all’ accompagnamento e di networking per progetti sinergici.

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23774 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014