torna su
19/09/2020
19/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

“Salvare Roma per salvare l’Italia”. L’appello di Sassoli

Il confronto tra il presidente del Parlamento europeo e il numero di uno della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2020-06-12 12/06/2020 ore 17:44

Salvare Roma per salvare l’Italia. Parola di David Sassoli, presidente del Parlamento europeo. Che ieri ha incontrato il numero uno della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti per un bilaterale, rigorosamente online. “Il declino di Roma sarebbe il declino dell’Italia. La Capitale deve tornare a crescere e la politica deve prendersene cura”, ha spiegato Sassoli, durante il confronto Ripartire dopo il Covid-19. Italia e Europa quale futuro?. Sassoli ha aggiunto: “Credo che Roma con gli strumenti attuali al di là della qualità del ceto politico faccia fatica a rimettersi in un cammino di crescita”. “Questo – ha rimarcato – è il momento giusto di una forte iniziativa di ripensamento su come amministrare un grande spazio urbano come quello di Roma”. Una revisione che “non deleghi tutto al Campidoglio”, ma guardi alle decentrazioni di Capitali come Parigi o Bruxelles, “che ha ad esempio 19 comuni con un loro bilancio”. Infine “come in Italia, va messa a punto una programmazione dei fondi, che Roma usi in maniera giusta”, e nell’ottica di una efficace rigenerazione.

Ma dal male viene sempre fuori del buono. Per il presidente del Parlamento Ue, “questa emergenza ci dà molte lezioni. Abbiamo capito, non solo in Italia, che i sistemi federali e regionali forse devono essere precisati meglio, devono consentire ai nostri Paesi di organizzarsi meglio. Lo abbiamo visto anche in Germania. Anche da noi abbiamo visto le conseguenze di alcune distorsioni che ci sono nella capacita’ di assumere iniziative e di coordinare le attivita’ del Paese, ad esempio nel campo della sanita’, e penso che questo dibattito debba essere ripreso. Sarebbe interessante guardare a quello che hanno fatto in Francia, sono passati da 21 regioni a 11. Potrebbe essere un esercizio utile per capire come indirizzare il dibattito sulla riforma”.

Stampa

A proposito dell'autore

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014