torna su
22/04/2021
22/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Assicurazioni di Roma, tengono i conti prima del Covid

La partecipata attiva nei servizi assicurativi ha chiuso con un utile netto dopo le imposte pari a 14 milioni di euro, in linea il risultato registrato nel 2018

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2020-10-23 22/10/2020 ore 18:00
(ultimo aggiornamento il 23 Ottobre 2020 alle ore 8:01)

Conti in ordine per Assicurazioni di Roma, la partecipata del Campidoglio (meno di 60 dipendenti) attiva nella fornitura di polizze ai dipendenti del Comune. Prosegue il viaggio di Radiocolonna.it nei conti della società controllate dal Comune.

Il bilancio 2019 di Assicurazioni di Roma, ha chiuso infatti con un utile netto dopo le imposte pari a 14 milioni di euro, in linea il risultato registrato nel 2018, pari a 14,5 milioni di euro, ed in marcato miglioramento rispetto alle attese formulate in sede di Pianificazione Strategica e di Solvibilità Prospettica, laddove si prefigurava un utile netto atteso di fine esercizio pari a 9,4 milioni di euro. “Le risultanze”, si legge nella documentazione, “rafforzano l’estrema solidità della Compagnia, che, alla fine dell’esercizio, presenta un requisito di solvibilità pari al 249%.

“L’andamento conferma il mantenimento di una significativa redditività aziendale pur a seguito delle importanti riduzioni tariffarie praticate ai Soci-Assicurati nei rinnovi contrattuali relativi all’annualità in corso. Il dato deriva anche dai favorevoli andamenti tecnici registrati nelle coperture assicurative recentemente contratte a seguito di gare pubbliche quali, evidenziando le più importanti: Acea, Poste Italiane, Provincia di Rieti, Provincia di Cuneo e Società di trasporto locale Start”, spiega la società.

Ora, tornando ai numeri di Assicurazioni, nel 2019 la Compagnia ha consuntivato nel complesso redditi finanziari netti per 12,4 milioni di euro, registrando riprese di rettifiche di valore per 4,7 milioni di euro e plusvalenze da negoziazione per 4 milioni di euro. Un dato che più che compensa le svalutazioni operate nel corso dello scorso esercizio e risulta ancor più positivo se si considera che alla data del 31 dicembre 2019 la società presentava plusvalenze latenti non iscritte a conto economico per 11,4 milioni di euro.

Stampa

A proposito dell'autore

Gianluca Zapponini
1000 articoli

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014