Campidoglio pubblica bando per affissioni e riduce le aree

Sarà online fino al 15 settembre. Raggi: la riforma diventa realtà

Il Campidoglio ha pubblicato il bando per l’assegnazione di aree di proprietà comunale per installare impianti. Dopo l’emanazione dell’avviso pubblico per la razionalizzazione di mezzi su spazi privati, il nuovo provvedimento completa l’iter attuativo del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari approvato nel 2014. Obiettivo dell’Amministrazione capitolina è restituire decoro e sicurezza alle strade e marciapiedi, ridimensionando la presenza dei cartelloni pubblicitari in tutta la città, sia su area privata, passando dagli attuali 28.800 metri quadrati a quota 15.300, sia su area pubblica, passando dagli attuali 180mila metri quadrati a circa 62mila.

Il bando, online fino al 15 settembre, è finalizzato all’acquisizione di proposte progettuali da parte di operatori interessati a collocare mezzi pubblicitari, di varie dimensioni e senza alcun onere per l’Amministrazione capitolina, nelle aree messe a disposizione secondo le indicazioni degli uffici, in conformità ai dettami del Piano e delle norme tecniche di attuazione dello stesso.

“Facciamo un altro passo in avanti verso la razionalizzazione degli impianti pubblicitari sul territorio all’insegna del decoro e della sicurezza nelle strade. Durante il mandato abbiamo lavorato per disciplinare il settore delle affissioni, introducendo innovazioni importanti nella normativa con l’obiettivo di fornire strumenti più moderni agli imprenditori e tutelare maggiormente i cittadini. Con la pubblicazione di questo bando la riforma tanto attesa diventa realtà” afferma la sindaca Virginia Raggi.

“Il lavoro istruttorio compiuto fino adesso per ottenere tutte le valutazioni necessarie alla localizzazione degli impianti da parte degli Enti di Tutela è stato complesso e articolato. Con grande soddisfazione possiamo mettere a bando i primi 53 siti di proprietà comunale dove collocare i mezzi pubblicitari con le caratteristiche dettate dall’Amministrazione capitolina. Presto saranno pronti altri bandi per dare sempre più concretezza alla riforma di un comparto che a Roma conta oltre 200 aziende” dichiara l’assessore allo Sviluppo Economico Andrea Coia.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna