torna su
15/04/2021
15/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Hooligan olandesi devastano il centro di Roma

Scontri con la polizia. Marino: “Una vergogna”, ma scoppia la polemica

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 19/02/2015 ore 20:28
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:37)

Disordini, scontri con la polizia e devastazione per le vie del centro di Roma. E’ il folle pomeriggio vissuto da un gruppo di 500 ultras olandesi, giunti nella Capitale per la partita di stasera tra Roma e Feyenoord. Almeno dieci i poliziotti rimasti feriti nel corso dei tafferugli a seguito di lanci di bottiglie di vetro in possesso dei tifosi olandesi nonostante il divieto del prefetto sulla vendita di alcolici. Altri dieci i feriti tra gli hooligan. Tanti i danni in una Roma basita, scossa e schifata da questo tipo di violenza gratuita: i tifosi hanno danneggiato e imbrattato la scalinata di Trinità de’ Monti e la fontana della Barcaccia. Repentina la risposta del sindaco di Roma, Ignazio Marino, che ha definito “vergognoso e intollerabile” quanto sta accadendo in queste ore a Roma. “La nostra Capitale e i suoi cittadini non possono diventare ostaggio di teppisti. Intendo fare tutto ciò che è in mio potere per far sì che i responsabili ne rispondano. Per questa ragione ho protestato e chiesto spiegazioni a chi ha la responsabilità dell’ordine pubblico in questa città. Ho cercato di contattare il ministro degli Interni e ho espresso all’ambasciata olandese il mio più duro disappunto per quanto accaduto, soprattutto per il modo in cui è stato gestito l’arrivo in città di migliaia di tifosi tra cui, evidentemente, molti violenti. Una gestione che ha provocato un tale allarme e gravi danni, da far prefigurare precise responsabilità”, ha scritto il primo cittadino su Facebook anche se le parole del sindaco non hanno convinto gran parte dei residenti e turisti e una vasta parte del mondo politico accusandolo di “non aver pensato a prevenire” una simile guerriglia. E mentre sui social le foto della devastazione sono divenute virali, l’ambasciata olandese ha preso posizione assicurando piena collaborazione: “Il calcio deve essere una festa dove non c’è posto per la violenza. Le autorita’ italiane possono contare sulla completa collaborazione e l’impegno dell’ Olanda per far si’ che i colpevoli vengano puniti”, ha scritto in una nota concordata con il ministero degli Esteri olandese. (gc)

(foto Facebook)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25291 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014