torna su
22/09/2020
22/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rifiuti,accordo AMA-ENEA, Marino: a dicembre differenziata al 50%

Accordo quadro per il trattamento dell’umido in scuole, hotel, uffici

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 16/09/2015 ore 13:56
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:55)

Piccole macchine per produrre compost di qualità e trattare l’umido direttamente negli uffici e nelle scuole della Capitale. E’ questa la novità annunciata questa mattina da AMA, ENEA e Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma. Un accordo triennale che doterà – entro un anno – mense, uffici e hotel di cento BioComp, soluzione ‘pocket’ e innovativa per la gestione sostenibile a km 0 dei rifiuti. A partire dal Giubileo si stima saranno 80 le tonnellate di rifiuti avviate al compostaggio da ciascuna utenza – al fine di produrre fertilizzante di qualità – per un totale di 8.000 tonnellate l’anno. “ENEA offre un’innovazione tecnologica che taglia i costi e migliora l’efficienza – ha dichiarato Testa, commissario di ENEA – siamo pronti a presentare questa tecnologia anche ad altre amministrazioni pubbliche nazionali e internazionali”. Queste macchine elettromagnetiche trattano in loco la frazione umida dello scarto alimentare che permetterà di produrre un fertilizzante di qualità, con un notevole risparmio e un impatto ambientale limitato. L’impianto pilota verrà istallato da AMA presso il Centro Ricerche della “Casaccia” a Osteria Nuova. Grande soddisfazione da parte di AMA che avrà anche il compito di stringere accordi con aziende, scuole e condomini. “Questo modello cambia modelli e cultura nella gestione cittadina del ciclo dei rifiuti – ha dichiarato Fortini, presidente AMA – per questo abbiamo deciso di mettere in campo un investimento sostanzioso di 5 milioni di euro”. Pari soddisfazione è stata espressa dall’Assessore all’Ambiente e ai Rifiuti Estella Marino, convinta di arrivare all’obiettivo ‘rifiuti zero’ proprio grazie all’efficientamento e all’apporto tecnologico. “Rinnovare e aggiornare l’impiantistica sono step decisivi per cambiare il ciclo dei rifiuti in città” ha sostenuto la Marino prima di annunciare – a margine della conferenza – un obiettivo ambizioso: raggiungere a dicembre il 50% della raccolta differenziata (gds – foto OMNIROMA)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23714 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014