torna su
17/06/2019
17/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Asili nido privatizzati: tutti contro Tronca

Sindacati chiedono incontro. Sel promette flash mob al Campidoglio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 5/01/2016 ore 9:34
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:09)

I Nidi comunali di Roma completamente privatizzati per dare sollievo alle tasche del Campidoglio. E così già da quest’anno il Commissario straordinario Francesco Paolo Tronca potrebbe privatizzare 17 asili nidi nella Capitale e altri farebbero la stessa ‘fine’ nei prossimi anni in tutti i municipi romani. L’ipotesi, contenuta nel documento univo di programmazione (Dup) 2016–2018, interessa 206 nidi dove lavorano circa 6 mila insegnanti e educatrici in maggioranza precarie. Un cambiamento decisivo che ha già sollevato parecchi dissensi a partire dai sindacati, dal Codacons e da numerosi partiti politici (a partire dallo stesso Pd e passando per Forza Italia e Sinistra Ecologia e Libertà).

“Apprendiamo dalla stampa che esisterebbe un piano di vendita degli asili e di cessione allo stato di scuole dell’infanzia di proprietà comunali. Sarebbe quanto previsto nel documento unico di programmazione (DUP) 2016-2018. Non conosciamo e non siamo stati informati su questo documento, che dovrebbe tracciare le linee programmatiche dell’azione dell’amministrazione capitolina per i prossimi tre anni. Se le indiscrezioni di stampa fossero confermate, si aprirebbe uno scenario inquietante: una gestione Commissariale, che dovrebbe governare Roma per altri 6 mesi, si assumerebbe la responsabilità di stravolgere le quarantennali politiche per l’infanzia della nostra città, rinunciando alla gestione diretta e abdicando al proprio ruolo attraverso una vera e propria privatizzazione di uno dei servizi più delicati e importanti per la città, con conseguenze devastanti per le famiglie e per le lavoratrici”, hanno denunciato in una nota i segretari di Fp Cgil Roma Lazio, Fp Cisl Roma Rieti e Uil Fpl Roma Lazio Marco D’Emilia, Giancarlo Cosentino e Remo Croce.

“Questo piano di privatizzazione è un altro effetto pericoloso della gestione commissariale voluta da Renzi per Roma”, ha spiegato Gianluca Peciola, capogruppo Sel in Campidoglio, come riporta Il Manifesto. “Dimenticandosi del carattere provvisorio e ademocratico della sua carica, Tronca rilancia la malsana idea di privatizzare gli asili nido dando luogo a una svendita — ha dichiarato il presidente dell’ottavo municipio Andrea Catarci — In questo modo sarà impossibile procedere alla stabilizzazione delle educatrici e insegnanti precarie”. “Tronca si fermi e il governo dia chiare indicazioni politiche in merito”, ha aggiunto Stefano Fassina di Sinistra Italiana e candidato a sindaco di Roma. E giovedì Sel ha promesso di scendere in piazza per un flash mob al Campidoglio. (gc)

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20347 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014