torna su
19/11/2019
19/11/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

1,2 mln per la creatività. Il Lazio investe sull'innovazione

Presentato il nuovo Bando 2016 del Fondo della creatività

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 8/02/2016 ore 14:21
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:13)

Investire sulla creatività. Questo l’obiettivo della Regione Lazio mette in campo investimenti per le imprese culturali e creative.

Un milione e duecentomila euro, così la Regione Lazio sostiene, con un contributo a fondo perduto, la nascita e lo sviluppo di start up innovative, cofinanziando i costi di avvio e di primo investimento dei singoli progetti. Il nuovo Bando 2016 del Fondo della creatività per il sostegno e lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative è stato presentato all’Ara Pacis, alla presenza del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti insieme al Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e all’assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera. La Regione Lazio ha posto la creatività al centro di un programma strategico, Lazio Creativo, con l’obiettivo di rilanciare un settore fondamentale dell’economia del territorio regionale. Le imprese delle filiere culturali e creative producono 78,6 miliardi di valore aggiunto e avviano altri settori dell’economia producendo complessivamente 227 miliardi di euro. Nel Lazio si trova oltre il 10% (cioè 630mila) delle industrie creative nazionali e vale l’8% del Pil contro circa il 6% della media nazionale. Il Fondo della creatività è l’iniziativa triennale con cui La Regione Lazio ha deciso di incentivare in modo concreto il settore. Nella prima edizione del bando le domande ricevute sono state 642, i progetti vincitori sono risultati 41. 

 

 I settori di attività ammessi al bando sono Arti e beni culturali (arte, restauro, artigianato artistico, tecnologie applicate ai beni culturali, fotografia), Architettura e design (architettura, design, disegno industriale, prototipazione e produzione in piccola scala di oggetti ingegneristici e artigianali, design della moda), Spettacolo dal vivo e musica, Audiovisivo, Editoria. Le proposte saranno cofinanziate dalla Regione Lazio per un massimo di 30.000 euro e fino all’80%dell’investimento ammissibile.

Possono partecipare le micro, piccole e medie imprese costituite da non oltre sei mesi alla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bur, che abbiano sede legale ed operativa nel Lazio; promotori (persone fisiche) di nuove micro, piccole e medie imprese che, nel limite massimo di 60 giorni dalla comunicazione di ammissibilità al contributo, si costituiscano in impresa ad alto contenuto creativo e innovativo e si iscrivano al Registro Imprese di una delle Camere di Commercio del territorio regionale del Lazio.

In entrambi i casi l’attività imprenditoriale deve risultare effettivamente nuova e non prosecuzione di attività già avviate da più di 6 mesi sotto altra forma. Le domande dovranno essere presentate dal 16 febbraio al 31 marzo 2016 tramite GeCoWEB (www.gecoweb.lazio.innova.it) il nuovo sistema digitale di Lazio Innova che semplifica l’accesso ai contributi europei e della Regione Lazio per imprese, cittadini ed enti pubblici e di ricerca.

C.T. (Fonte Omniroma)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21563 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014