torna su
23/10/2020
23/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Attivisti USB hanno ferito dei dipendenti dell'A.I.C.

Il Consorzio A.I.C. ha presentato una denuncia contro gli aggressori

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 16/03/2016 ore 10:34
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:18)

“Ieri alle 12 un gruppo di circa 30 attivisti dell’ASIA USB, guidati da Maria Vittoria Molinari hanno occupato la sede del CONSORZIO A.I.C., aggredendo i dipendenti, ferendo due persone e danneggiando gli uffici, a seguito dello sfratto del signor Catapano eseguito dalla forza pubblica in Via Sant’Ilario dello Ionio 17 a Borghesiana.



E’ intervenuta una pattuglia del Commissariato San Basilio che ha sedato l’aggressione e ha fatto in modo che gli attivisti si allontanassero dopo un incontro fra il Sindacato USB e il Presidente del Consorzio A.I.C..



Il Consorzio A.I.C. stigmatizza il comportamento dell’ASIA USB e dei suoi attivisti, per l’aggressione alle persone, le minacce, i ferimenti e i danneggiamenti, tutti tipici comportamenti squadristici. Ribadisce la correttezza del Consorzio nell’applicazione delle regole dettate da Roma Capitale in merito ai canoni di affitto nei Piani di Zona e denuncia le falsità dell’ASIA USB riguardo ai canoni applicati dall’A.I.C..



Precisa che i canoni applicati a Via Sant’Ilario dello Ionio vanno da 410 euro a €. 577 euro al mese, oltre IVA e consumi e non 900-1000 euro come dichiarato da ASIA USB sugli organi di stampa. Il Consorzio A.I.C. ha presentato denuncia querela nei confronti di tutti coloro che si sono resi protagonisti di atti di rilievo penale“. Lo comunica, in una nota, il consorzio Aic. (Fonte Omniroma)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23950 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014