torna su
05/12/2020
05/12/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Resta senza letto dopo l'intervento alla testa per un tumore

La Repubblica: è successo all'ospedale San Camillo

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 1/04/2016 ore 11:47
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:19)

“Reparto di Neurochirurgia al completo: ragazzo operato al cervello per un tumore, al termine dell’intervento resta in sala operatoria. Durante l’operazione, durata diverse ore, al suo posto viene sistemato un altro paziente.

E’ accaduto mercoledì all’ospedale San Camillo dove il ragazzo, di appena 15 anni, era stato ricoverato in gravi condizioni: ‘Siamo grati ai medici che hanno salvato nostro figlio”, racconta con un filo di voce Nicola Petrov, papà di origini bulgare da tempo residente ad Ardea.

“Negli ultimi giorni stava molto male e non capivamo cosa avesse. Poi all’ospedale ci hanno detto che era gravissimo e lo hanno subito operato. Al termine dell’operazione però i medici ci hanno spiegato che i posti letto nel reparto di Neurochirurgia erano terminati e quindi sarebbe dovuto rimanere in sala operatoria. Non capiamo come sia possibile – prosegue – perdere il letto durante l’operazione‘. Il giovane paziente è poi rimasto per l’intera giornata in sala operatoria fino a quando, l’azienda ospedaliera è intervenuta.

Ieri sera, intorno alle 21, è stato trovato un altro posto letto nel reparto di Neurochirurgia: ‘Il ragazzo è stato seguito personalmente dal direttore del dipartimento di anestesia e rianimazione‘ ha chiarito il dirigente del San Camillo, Antonio D’Urso: ‘È stato costantemente seguito e curato'”. Lo scrive Flaminia Savelli sulla Repubblica. (Fonte Omniroma)

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24305 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014