torna su
02/12/2020
02/12/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il Gra e la Roma-Fiumicino vedranno di nuovo la luce

Verrà usato l'alluminio invece del rame

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 13/04/2016 ore 14:55
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:21)

Anas, riferisce una nota dell’ente stradale, “ha consegnato in via d’urgenza i lavori di ripristino degli impianti di illuminazione sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sull’autostrada A91 Roma-Fiumicino, che consentirà l’immediato avvio delle attività”. 



“Gli interventi, per un investimento complessivo di circa 14 milioni di euro, saranno eseguiti su più turni, 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana con l’obiettivo di completare le lavorazioni entro sei mesi”– spiega la nota. “Entrambe le arterie, nel corso degli ultimi anni, sono state oggetto di frequenti furti di cavi elettrici che hanno gradualmente compromesso il regolare funzionamento degli impianti. Anas, oltre ad eseguire quando possibile gli interventi di ripristino dei singoli impianti di volta in volta danneggiati, ha elaborato un progetto complessivo finalizzato alla risoluzione definitiva del problema. La relativa gara per l’affidamento dei lavori, bandita a maggio del 2015, era stata aggiudicata lo scorso dicembre, ma in seguito bloccata da numerosi ricorsi amministrativi da parte delle imprese concorrenti.

L’intervento progettato da Anas prevede, oltre al completo ripristino delle linee elettriche, l’impiego di tecnologie di ultima generazione e di sistemi antifurto/antieffrazione. In particolare, saranno utilizzati cavi in alluminio – materiale con analoghe prestazioni rispetto al rame, ma meno appetibile sul mercato – che saranno interrati per circa 1,5 metri con condotte cementificate.

Le cabine elettriche saranno dotate di sistemi antieffrazione e sorveglianza. Saranno inoltre sostituite le attuali lampade con LED di ultima generazione sull’intero Gra (con un risparmio energetico superiore al 35%) e tramite un sistema di telecontrollo potrà essere regolato il flusso luminoso di ciascun singolo corpo illuminante in funzione delle condizioni ambientali, così come previsto dalle leggi sull`inquinamento luminoso. Analoghi interventi saranno eseguiti in due successivi stralci che riguarderanno l’introduzione di apparecchi a LED anche sulla Roma-Fiumicino e per l’illuminazione di svincoli su entrambe le arterie”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24276 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014