torna su
22/10/2019
22/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Terremoto avvertito in tutta Roma, più sentito nei quartieri est

Migliaia le telefonate ai Vigili. Zingaretti: “Tenere libera la Salaria”

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 24/08/2016 ore 8:47
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:33)

Foto da: Urbanpost.it

La paura questa notte ha attraversato la Capitale: un terremoto di magnitudo 6.0 alle 3:36 ha colpito il reatino e ha svegliato migliaio di famiglie, tante sono scese in strada prese dal panico, in molte non sono riuscite a riprendere sonno anche perché la seconda scossa circa un’ora dopo, seppur più lieve, ha fatto crescere ancora di più la tensione. Il sisma si è avvertito maggiormente nelle zona est, nord-est della Capitale, ma nessun quartiere ne è rimasto indenne. Fuori dalla Capitale, Amatrice è ridotta in macerie, il sindaco: “Mezza città non esiste più”.

 

Michela, a piazza Bologna, ci dice: “Il palazzo ha cominciato a ondeggiare, penso una decina di secondi, una sensazione terribile. Mi è sembrato tanto di rivivere i momenti del terremoto dell’Aquila”. Stessa scena al Tiburtino, alle Torri, sull’Appia, al Tuscolano, ma anche all’Aurelio e in zona Vaticano.

 

Il comico milanese Massimo Boldi si trova a Roma e intorno alle 5 ha twittato: “Per il momento tutto tace ma la scossa in zona Vaticano molto forte, tutti svegli il letto era ondulatorio forte”. In effetti, i lampadari hanno dondolato, ma quello che ha svegliato in tanti è stato l’ondeggiare dei letti e qualche scricchiolio ai piani più alti.

 

 

Gigi abita a piazza dei Navigatori e a chi lo sollecita sui social racconta: “io davvero ancora tremo… Sarà che siamo al settimo piano e che a scendere con 4 bimbi non è agevole…”. Altri invece, passata la scossa, hanno preferito tornare a dormire, presi dal tipico fatalismo dei romani. In molti riferiscono che i primi ad avvertire il sisma sono stati cani e gatti. Comunque migliaia le telefonate arrivate ai Vigili del Fuoco e alle Forze dell’Ordine, anche se non si segnalano danni a cose. 

 

 

Ora scatta la solidarietà. Squadre di soccorso sono partite fin dalla prime ore dell’alba da Roma verso il reatino e il presidente della Regione Zingaretti ha mobilitato la sala operativa regionale ed è in contatto con la Protezione Civile. Zingaretti, che si è recato ad Amatrice e ad Accumoli, ha chiesto ai cittadini di lasciare libera la Salaria. (Alg)

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21337 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014