torna su
24/10/2020
24/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma e provincia nella morsa degli incendi

Prosegue la stagione dei roghi con gravissimi danni per l’ambiente

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/08/2016 ore 12:08
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:33)

Nei giorni del sisma, com’è giusto che sia, non si parla d’altro che delle popolazioni colpite dal drammatico evento. Ma, purtroppo, Roma continua a bruciare. Ne avevamo parlato già in diverse occasioni, quando a fine luglio la città, lungo le sue arterie più significative, sembrava andare a fuoco. Con l’incendio del Parco del Pineto, che ha distrutto definitivamente tra i 30 e i 50 ettari di flora, la catastrofe ambientale è sempre più dietro l’angolo. E ieri sono stati bloccati i treni per Fiumicino, con un incendio che ha lambito gli stabilimenti balneari di Fregene. Proviamo a ripercorrere un’estate drammatica che ha messo a dura prova le possibilità della Forestale e dei Pompieri.

 

Pontina: il 18 luglio scorso scoppia il primo di una serie di incendi che paralizza la consolare che da Roma sud si dirige al mare. Non è soltanto una strada per vacanzieri, ma anche una rotta strategica per decine di migliaia di pendolari che ogni giorno si recano nella Capitale. Non eccessivi i danni alla flora, drammatici i disagi per gli automobilisti che sono rimasti imbottigliati per ore nel traffico, prima che l’arteria venisse chiusa definitivamente. In quattro giorni ci sono stati tre roghi diversi sulla Pontina.

 

Ostia: nella località alle porte di Roma il bilancio è stato drammatico per il sommarsi di due eventi diversi. Da un lato, i roghi accidentali (o presunti tali), dall’altro l’allarme spazzatura, con i residenti esasperati che hanno dato alle fiamme i cassonetti. Il 16 luglio il primo incendio che ha coinvolto i binari della Roma Lido, via del Mare, via dei Romagnoli e via Ostiense. Chiusa la strada per oltre 4 ore e intervento di due autobotti dei Vigili del Fuoco. Il 23 luglio un incendio in un parcheggio ha distrutto auto e camper. Il 6 agosto un rogo ha divorato un palazzo. Il 14 agosto, a Ostia Antica, un incendio ha richiesto l’intervento di due elicotteri e di due autobotti.

 

Roma: il 25 luglio scorso un autobus Atac ha preso fuoco sulla tangenziale che porta a San Giovanni. Nessun ferito, ma strada chiusa per ore e intervento dei Vigili del Fuoco. Il 22 agosto un rogo ha distrutto un autodemolitore alla Magliana. Il 23 agosto scorso un rogo ha distrutto 50 ettari di parco del Pineto. Per domare il fuoco è stato necessario l’intervento dei Canadair. Sono state evacuate case, una struttura per anziani e un convento. L’incendio, visibile dal Lungotevere di Papa, ha paralizzato anche Monte Mario. Per comprendere le responsabilità, le autorità hanno attivato dei droni che pattuglino la zona alla ricerca di eventuali piromani. Per domare l’incendio sono state necessarie nove ore, e l’impiego, oltre ai due Canadair, di quattro elicotteri. In totale, soltanto il 23 agosto, si sono verificati 30 roghi nel Lazio, di cui 18 tra Roma e provincia (6 nella Capitale), 6 in provincia di Latina e 6 in provincia di Frosinone. Sempre il 23 un nuovo rogo di sterpaglie sulla Pontina, al chilometro 26. Infine, altri due incendi hanno devastato Roma nella giornata di ieri 24 agosto. Il primo a Villa Borghese, a causa di alcune sterpaglie che hanno preso fuoco (incidente? Distrazione? Dolo?). Il secondo ha lambito gli stabilimenti balneari di Fregene, bloccando per ore i collegamenti ferroviari con Fiumicino e costringendo a nuovi rallentamenti sulla Pontina, con un nuovo rogo al chilometro 27 intorno alle 12.30. (Marco Scotti)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23964 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014