torna su
21/10/2020
21/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ecco il censimento nazionale degli impianti sportivi del CONI

Oltre duemila strutture e cinque regioni per ora coinvolte

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 19/09/2016 ore 9:47
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:36)

E’ stato presentato qualche giorno fa allo Stadio Flaminio di Roma il censimento degli impianti sportivi del CONI. Una scelta, quella del Flaminio, nata per testimoniare la volontà del CONI di rilanciare strutture in disuso che le amministrazioni – passate e presenti – non sono riuscite a valorizzare. Il lavoro di classificazione delle strutture sportive è partita a marzo e sta coinvolgendo giovani laureati in ingegneria e architettura.

 

Il progetto è raccontato sul sito del CONI  e ha l’ambizione di creare un registro completo che classifichi – “con una nuova metodologia” – le strutture esistenti, i possibili siti da destinare agli impianti di allenamento e quelle aree che hanno carenze strutturali su cui metter mano. 2.221 impianti, di cui 1.000 pubblici (scuole incluse), 6.336 spazi di attività, oltre 9.600 foto sullo stato delle strutture che saranno man mano disponibili on line: quattro mesi di rilevazioni – da aprile a luglio 2016 – per creare una banca dati contenente informazioni anagrafiche (indirizzi e contatti), sulla proprietà e la gestione, tecniche (spazi di attività e servizi), sull’accessibilità per atleti e spettatori, sulle attività praticabili all’interno delle strutture, oltre alla presenza di defibrillatori e di eventuali fonti rinnovabili. Un lavoro che ha intenzione di sponsorizzare la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024 come volano per la rinascita sportiva della città. Grazie ai Giochi – si legge nella mission dell’iniziativa – a Roma verranno realizzati 15 nuovi impianti sportivi, riqualificati almeno 20 strutture sportive scolastiche nelle periferie e i 17mila alloggi previsti per il Villaggio Olimpico di Tor Vergata diventeranno 6.000 nuove unità residenziali in un nuovo Campus Universitario, a servizio degli studenti e dell’Ospedale.

 

Insomma, un programma ambizioso che parte dall’assunto che la ripresa della città possa iniziare con il grande evento olimpico. Per il momento sul sito http://dovefaresport.coni.it è possibile trovare alcune informazioni sugli impianti sportivi monitorati e la possibilità di geolocalizzare la ricerca per trovare la struttura più vicina. (Giacomo Di Stefano)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23935 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014