torna su
20/10/2020
20/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Colosseo chiuso per la visita del presidente vietnamita

Sbarrate le porte dalle 14.30, il presidente arriva solo alle 16.15

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 23/11/2016 ore 12:58
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:44)

Se è giusto bacchettare i comportamenti poco intelligenti dei dipendenti di un ente, è altrettanto giusto e doveroso far notare gli atteggiamenti folli delle istituzioni. Si prenda il Colosseo, ieri ore 14.30: a quell’ora sono previsti altri turni di visita, prima della chiusura regolare dell’Anfiteatro Flavio che avviene alle 16.30. Ma, improvvisamente, le porte vengono sprangate e i turisti, che pure hanno prenotato una visita, vengono convinti ad allontanarsi. Quando lo scorso anno il Colosseo rimase chiuso per due ore per un’assemblea sindacale – fastidiosa, certo, ma autorizzata – il ministro Franceschini sbottò chiedendo al cdm nuove norme per inserire i beni culturali tra i servizi essenziali.

 

Ieri quindi l’Anfiteatro è stato chiuso, ma perché? Perché era attesa la visita del presidente del Vietnam, Tran Dai Quang, che è entrato nell’Anfiteatro alle 16.15. Perché chiudere con così tanto anticipo? Non è dato sapere, quello che è certo è che nessuno ha avvisato i turisti di questa decisione. Ed è difficile credere che un capo di stato, soprattutto di un paese così lontano dall’Italia, abbia deciso improvvisamente di arrivare a Roma, senza preavviso. Le visite di questo tipo vengono programmate con mesi d’anticipo, possibile che nessuno si sia preso la briga di avvisare gli utenti dell’interruzione del servizio? In questo caso non si è pensato che fosse un servizio essenziale e che fosse necessario avvertire tour operator e turisti?

 

Eppure ci sono tanti esempi virtuosi nel nostro paese di potenti che hanno fatto la fila o che hanno scelto orari in cui non era necessario chiudere al pubblico. Basta pensare alla ministra della giustizia dell’amministrazione Obama, Loretta Lynch, che ha visitato il Colosseo alle 6 del mattino. Harry d’Inghilterra ha chiesto di poter entrare nel monumento, perché arrivato all’improvviso, senza creare troppi disagi, pagando regolare biglietto per sé e per il suo staff. Anche il presidente iraniano Rohani ha visitato l’Anfiteatro durante gli orari di apertura, tanto che i turisti lo hanno riconosciuto e hanno scattato foto con lui. Quando si è accorto dell’interesse, si è affacciato dalla balaustra e ha salutato gli interessati. Semplice, no? (Marco Scotti)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23920 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014