torna su
21/10/2020
21/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Smog, allarme rosso da Roma a Torino

Negli ultimi giorni la qualità dell’aria è precipitata. Stop alle auto rinviato a Torino, nella Capitale blocco totale domenica

Marco Scotti
di Marco Scotti | 2016-12-9 9/12/2016 ore 14:54

L’Italia torna a soffocare per lo smog. La fotografia consegnata da Legambiente è quella di un intero paese che sta sprofondando sotto livelli di PM10 (le polveri sottili che sono tra i principali agenti patogeni per l’uomo) da allarme rosso. E le città corrono ai ripari. A Roma, da mercoledì, le centraline sono letteralmente impazzite. In Via Tiburtina si è arrivati al 22esimo giorno fuori dai limiti. In zona Preneste, Bufalotta, Cinecittà, corso Francia, Cipro e Villa Ada la situazione è analoga. Il Campidoglio è corso ai ripari imponendo lo stop ai veicoli più inquinanti (euro 1 e 2) e proponendo la prima giornata di stop totale per domenica 11 dicembre. La procedura si ripeterà, una volta al mese, fino a marzo, con il blocco dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30.

Il bel tempo degli ultimi giorni – che, secondo le previsioni, è destinato a durare ancora a lungo – non sta di certo aiutando. Il “ponentino” soffia moderato, di piogge all’orizzonte non se ne vedono e la strategia adottata lo scorso anno dal commissario Tronca, cioè quella delle targhe alterne, rischia di essere inefficace. Secondo gli ambientalisti, infatti, servono misure strutturali sulla mobilità alternativa.

I dati di Aphekom, che parla di 1.278 romani morti ogni anno per smog, sono soltanto l’ultimo dato di un’allerta sempre più grave. La giunta Raggi ha già deciso in passato di non voler ricorrere alle targhe alterne, abolendole ad ottobre dopo l’introduzione del nuovo piano anti-smog entrato in vigore 19 giorni fa. Ma nessuno, forse, aveva pensato che a Roma ci sarebbe stato un clima primaverile anche a ridosso delle feste. Che fare, quindi?

Lo studio di Aphekom mostra come il contenimento delle emissioni garantirebbe un anno di aspettativa di vita in più a tutti gli over 30 e a un risparmio complessivo di due miliardi di costi sanitari. Le previsioni sulla qualità dell’aria, però, sono nerissime: da qui alla fine dell’anno si prevedono quantità di agenti inquinanti ben al di sopra delle soglie di guardia.

Se Roma piange, le città del nord di certo non possono ridere. Anche a Torino la situazione è critica ma, diversamente dalla Capitale, il blocco totale del traffico di domenica è stato sospeso. Ad optare per questa decisione la giunta Appendino, anch’essa pentastellata. In questo caso, complice anche il ponte dell’Immacolata e l’urgenza dei regali di Natale, si è chiesto ai cittadini di abbandonare l’auto a casa, senza però imporre limitazioni al traffico. La scelta dell’assessore Giannuzzi è quella di portare a restrizioni stabili nella circolazione dei veicoli: i diesel Euro 3 verranno bloccati al superamento dei 50 microgrammi per metro cubo per più di 7 giorni consecutivi; i diesel euro 4, invece, avranno lo stop qualora si superi la soglia dei 100 microgrammi per tre giorni consecutivi. Lo stop sarà dalle 8.30 alle 18.30.

Anche a Milano la situazione non è delle migliori. Superati i 53 giorni di sforamento dei livelli di inquinanti dall’inizio dell’anno. Non solo: le polveri sono al di sopra della soglia di guardia da sabato 3 dicembre: 5 giorni consecutivi che costringeranno inevitabilmente la giunta a prendere provvedimenti. Il meteo, nonostante il freddo pungente, prevede cielo terso e venti deboli, non esattamente l’ideale per spazzare l’aria. Se la situazione dovesse continuare così, domenica 11 dicembre scatteranno i blocchi dalle 9 alle 17 per i diesel Euro 3.

Infine non va trascurata la situazione di Napoli: nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì verrà imposto lo stop ad alcuni veicoli privati nella fascia tra le 9.30 e le 12.30 e tra le 14.30 e le 16.30.

Stampa

A proposito dell'autore

Marco Scotti
255 articoli

Giornalista professionista. Ha collaborato con Liberal, Il Ghirlandaio, Affari Italiani, Il Sole 24 Ore, il Gruppo Class e La Sicilia. Ha pubblicato con Lantana "Codice Amazon"

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014