torna su
22/08/2019
22/08/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La maestra morta di meningite, è escherichia coli

La Regione Lazio sull’insegnante di Roma: non c’è rischio di trasmissione diretta da persona a persona, no allarmismo

Avatar
di Alg | 2016-12-28 28/12/2016 ore 12:03

Meningite, Cesare Battisti

“In relazione al decesso della donna morta il 26 dicembre scorso presso il Policlinico Gemelli si precisa che, effettuati gli esami presso la struttura ospedaliera universitaria del Gemelli, non si tratta di meningite meningococcica, ma di una forma dovuta al batterio escherichia coli senza rischio di trasmissione diretta da persona a persona”. Così in una nota la Regione Lazio sul decesso dell’insegnante della scuola romana “Cesare Battisti” morta di meningite al policlinico Gemelli di Roma.

Un caso estremamente raro, dicono dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss). Nelle ore scorse sono state infatti effettuate le analisi per capire l’agente patogeno che ha causato la morte. Poteva essere meningite di tipo B o di tipo C o ancora un altro tipo di agente infettante. Poi si è scoperto che si è trattato di escherichia coli, un batterio normalmente presente nell’intestino. Casi di passaggio di questo batterio al cervello sono stati riscontrati in passato su soggetti immunodepressi, dunque con le difese immunitarie molto compromesse, o comunque in soggetti predisposti.

Come infatti dice l’Iss, il meningococco di tipo B o C non è l’unico agente che provoca meningite.

“In accordo con raccomandazioni internazionali – rende ancora noto la Regione Lazio – si comunica inoltre che in seguito alle prime informazioni la Asl Roma 2 ha fatto eseguire la profilassi precauzionale dei contatti stretti (circa una trentina di persone). La donna, che insegnava presso la scuola Cesare Battisti alla Garbatella e aveva poco piu’ di 50 anni, era stata ricoverata il giorno di Natale presso l’Ospedale San Giovanni e successivamente era stata trasferita al Policlinico Gemelli”.

La Regione fa sapere che “la profilassi per la famiglia della paziente e’ scattata il giorno di Natale, mentre per gli alunni, le loro famiglie, e per il personale della scuola in contatto con la donna e’ scattata grazie all’intervento della Asl Roma 2, in collaborazione con l’Autorita’ scolastica, nella giornata di ieri (27 dicembre) a seguito della notifica da parte del Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
802 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014