torna su
17/02/2020
17/02/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Dall’Umbria per l’Epifania, a S. Pietro W la Befana

Anche quest’anno il corteo con migliaia di figuranti in costume rinascimentali e medioevali. Via della Conciliazione affollata nonostante il freddo

Avatar
di Alg | 2017-01-6 6/01/2017 ore 14:47

Befana Epifania a San Pietro, via della Conciliazione

Milletrecento figuranti in costume, provenienti da Giove, Acquasparta, Amelia, Otricoli e San Gemini, sfileranno lungo Via della Conciliazione fino a San Pietro. Al seguito dei Re Magi, gruppi di rievocazione storica, sbandieratori, bande musicali, 20 cavalli, una carrozza, tre lussuose auto d’epoca e le Befane hanno rappresentato , con fantasiose scenografie, storia, cultura, tradizioni, prodotti e risorse dell’Umbria meridionale.  Anche quest’anno a via della Conciliazione, il corteo “Viva la Befana”, organizzata da Europae Fami.li.a. L’Epifania è anche questo a Roma.

Il corteo è ricco di rievocazioni e di interpretazioni storiche e folcloristiche che in modo originale si armonizzano con le simbologie ed ai contenuti culturali e sociali, per valorizzare la Festività ed il territorio. Particolari che hanno sempre suscitato grande curiosità ed interesse nelle decine di migliaia di spettatori, italiani e turisti che ogni anno assistono all’evento.

E anche quest’anno migliaia di persone si sono riversate a San Pietro, nonostante il freddo e il vento. “Viva la Befana” si propone di celebrare l’Epifania all’insegna della pace, della solidarietà e della fratellanza tra i popoli, secondo la tradizione cristiana, ma non trascura gli aspetti folcloristici legati alla “vecchia Befana” che gli organizzatori, fin dalla prima edizione, hanno voluto “ridisegnare” nel logo della manifestazione, con il volto rassicurante di una simpatica “nonnina”.

Giovanni Paolo II all’Angelus, il 6 gennaio 1993, disse: “ Rivolgo volentieri anche quest’anno un cordiale saluto ai promotori ed ai partecipanti alla manifestazione “Viva la Befana’ che mediante la valorizzazione degli aspetti folkloristici popolari già da tempo collegati alla odierna celebrazione liturgica, mirano a mantenere vivi i contenuti storici e religiosi propri della festività dell’Epifania” Ogni anno il corteo proviene da differenti località, scelte tra i Comuni che si sono candidati per esserne i protagonisti. Questo avvicendarsi delle popolazioni è una delle tante originali “invenzioni” degli organizzatori e vuole rappresentare l’universalità storica dell’Epifania, manifestazione di Gesù ai popoli della Terra. Insomma, l’Epifania non è una festa dimenticata.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
917 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014