torna su
12/04/2021
12/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La Chiesa: non siamo evasori Imu, ma Grillo rilancia

Per ospitalitareligiosa.it, circa il 60% delle strutture ricettive religiose paga l’imposta, il rimanente non ha attività commerciale

Avatar
di Alg | 2017-01-20 20/01/2017 ore 14:56

Imu Chiesa

Evasori dell’Imu? No, le strutture religiose che gravitano su Roma non ci stanno ad esser nel mirino dei M5s, della sindaca Raggi e tantomeno di Grillo, che oggi ha ribadito: “E’ giustissimo che la Chiesa paghi” questa imposta.

Dal sito ospitalitareligiosa.it, che raccoglie l’offerta di posti letti in conventi, monasteri, santuari, eccetera, a Roma ci sono circa 340 strutture gestite da religiosi e religiosa, e di queste almeno il 60% fa attività commerciale e paga l’Imu.

L’altro 40% – ci dicono – non ha scopo di lucro, fa un’attività di accoglienza per gruppi di religiosi, per parrocchie, dunque accontentandosi solo di un’offerta per coprire le spese. Queste realtà sono presenti nel territorio di Roma Comune, come in provincia. Casi non chiari, a cavallo tra il commerciale e non ce ne sono stati, ma di quelli se ne sta occupando la magistratura”. I Radicali hanno calcolato un’evasione di 400 milioni, ma altri studi fatti dalle precedenti giunte stimano il contenzioso in 30 milioni.

A Roma a ottobre 2016 c’erano 991 strutture ricettive alberghiere, dunque, escludendo le case vacanze, l’ospitalità religiosa raccoglie circa un terzo dell’offerta. Negli anni scorsi, i malumori fa parte degli albergatori romani sono emersi a più ondate, accusando la Chiesa di concorrenza sleale. Su questo hanno più volte insistito i Radicali che hanno curato un dossier che tutta una serie di casi sospetti.

“Invece che le solite sparate, utili solo per i giornali che Grillo poi tanto disprezza, si faccia una commissione mista a livello romano per capire se ci sono strutture della Chiesa che dovrebbero pagare l’Imu ma non la pagano. Il tema IMU è un sempre verde per i M5S, ma sa tanto di battaglia per avere qualche consenso in più – ha affermato il deputato del Pd Edoardo Patriarca – Sono convinto che diocesi di Roma e Cei non si sottrarranno al confronto col Campidoglio. Ma appunto la giunta Raggi prenda l’iniziativa invece che fare una campagna solo ideologica”.

Per Stefano Incani, segretario dell’Unione degli Atei, “si tratta di una questione annosa. Nel 2012, per esempio, – sottolinea lo Uaar – la Commissione europea, pur riconoscendo che tale privilegio fosse un aiuto di stato e una distorsione della concorrenza in violazione alle norme europee, ha dichiarato che l’Italia non avrebbe dovuto recuperare queste cifre perché ‘oggettivamente impossibile’ stabilire quanta parte degli immobili dovesse essere considerata commerciale. Il giro d’affari del mancato pagamento Imu, secondo quanto dichiarato dalla sindaca in campagna elettorale, si aggirerebbe sui 400 milioni di euro. Una cifra che alle casse del Comune farebbe proprio comodo. Speriamo quindi che non si tratti solo di un titolone da prima pagina senza conseguenze”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
1092 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014