torna su
23/04/2021
23/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

ALTAROMA gennaio 2017: la grande fuga

Roma non ha soldi, e la moda piange. Le maison miliardarie non sfilano. Dopo le Olimpiadi anche su Altaroma si abbatte la spending review.

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2017-01-24 24/01/2017 ore 11:18

rocchetti di filo colrato

Altaroma gennaio 2017?  C’è poco o nulla da rosicare! In quest’ultima edizione più che mai si vola bassi. Definitivamente spariti i grandissimi e grandi nomi.

L’assenza dei mega brand (nazionali e non) la dice lunga sul totale declino delle vanità romane. Dalle sfolgoranti vetrine delle maison che stanno tra p.zza di Spagna, Mignanelli, Condotti ecc non esce per questa edizione 2017 nemmeno una pezzuola. Pare che una delle motivazioni dell’abbandono delle passerelle sia la crisi che ha colpito pesantemante il mondo del lusso unita al drastico taglio, ormai tipicamente capitolino, dei finanziamenti per la manifestazione. Quanto sopra premesso 2 domande ci vengono urgenti e naturali: se la capitale ha perso appeal come mai i Signori del taglia e cuci miliardario stanno comperando, palazzo dopo palazzo, tutto il centro? e perche, nello stesso tempo, snobbano spocchiosamente tutto quello che la Città ancora offre?
Tanto di cappello all’eroico Renato Balestra che continua a credere e a sfliare qui e al quale Roma dovrebbe un riconoscimento davvero speciale.

Anche il ventaglio delle location è ridotto a ben poco. Su tutte brilla il Guido Reni disctrict. Il resto quasi non c’è.
Addio quindi alla definizione di “moda diffusa” usata per l’edizione di luglio 2016 e che aveva coinvolto tanti angoli della Città.
Pochissimo il tam tam mediatico. Il sito ufficiale di Altaroma, ad oggi, è scarno e polverso. Nessuna eccitazione dei paparazzi perchè non sono previsti arrivi eclatanti.

Nel panorama di Altaroma di questi giorni trova grande spazio la fotografia, le installazioni, le classiche Accademie e gli Istituti di design.

Molti appuntamenti sono “su invito” il che conferma il girotondo smile dei soliti noti e pochissimo contatto con nuove fasce di estimatori.

Le Agenzie e gli Uffici stampa, contrariamente al solito, arrivano lunghi sulle date e questo ritardo inspiegabile non fa che accrescere la difficoltà ad organizzarsi e programmare.

Eccola qui, in breve riassunta, un’altra occasione persa per far “svegliare” Roma. (anna ricca)

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
692 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014