torna su
19/09/2019
19/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Si rompono i filobus inaugurati ieri: ecco le ragioni dei guasti

La tesi di Repubblica non convince tutti. Sicurezza ATAC nuovo caso politico?

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2017-03-28 28/03/2017 ore 13:22

bus atac

Esordio complicato per i filobus dell’era Alemanno messi a disposizione delle linee 60 e 90. Nelle 24 ore che hanno seguito l’inaugurazione delle vetture, presenziata da Virginia Raggi, quasi un terzo sono state costrette a tornare in deposito per un guasto tecnico.

Radiocolonna ha contattato telefonicamente ATAC sulle ragioni dei guasti: al momento la municipalizzata non vuole parlare dell’argomento e non è detto che voglia farlo nelle prossime ore.

Tuttavia molti addetti ai lavori sostengono che il battesimo ‘difficoltoso’ era ampiamente annunciato. Le ragioni sono varie, dall’età delle vetture ad alcune criticità tecniche già constatate nella fase di collaudo.

Nell’articolo di oggi su Repubblica si lascia intendere che le ragioni dei guasti, che mettono “a repentaglio la sicurezza di passeggeri e lavoratori”, andrebbero ricercate nell’utilizzo innaturale dei filobus: per arrivare su Via Nomentana, da dove parte la linea elettrica, i mezzi devono arrivarci con il motore a gasolio che non è attrezzato per lunghe tratte.

Questa tesi è stata ripresa da molte testate ma è rigettata da alcuni addetti ai lavori che confermano un dato: i filobus sono stati concepiti per andare anche senza elettricità. “Questi mezzi hanno due motori, uno elettrico e uno a gasolio – spiega a Radiocolonna Carlo Tortorelli di Trenino Blu – una caratteristica che gli permetterebbe, in teoria, anche di andare solo a gasolio”. Lo scotto da pagare per avere una doppia alimentazione del genere è un altro: non una scarsa resa quando non è alimentato a elettricità ma meno posti per i passeggeri e consumi altissimi.

Le ragioni andrebbero quindi ricercate nell’età dei mezzi e nel loro stato di conservazione dal 2009. “A causa del caso delle presunte tangenti, i filobus sono stati fermi in Repubblica Ceca 5 anni, sotto la neve – precisa il blogger – condizioni atmosferiche che non mettono in crisi la parte elettrica ma quella a diesel che sta dando problemi”.

i filobus in Rep. Ceca

 

Nel frattempo non si placa il fronte trasversale che mira a togliere ATAC dalle mani del Comune di Roma. Dopo l’odg presentato in Senato a ottobre, per dar seguito al decreto Madia e commissariare ATAC, un referendum indetto dai Radicali Italiani intende consultare la cittadinanza su uno dei temi più caldi degli ultimi anni: sarebbe meglio aprire ATAC al mercato oppure no?

Non è escluso che, nei prossimi mesi, il tema della sicurezza di ATAC possa essere un nuovo terreno per uno scontro politico, anche parlamentare.

Tra bus che vanno a fuoco, filobus poco sicuri e abitacoli di guida non a norma sulle ex concesse, non è da escludere le opposizioni al M5S potrebbero tentare nuovi colpi di mano per commissariare ATAC.

(immagine da copertina @romandergra)

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014