torna su
22/07/2019
22/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ecco come ottimizzare i filobus della discordia

Un progetto propone di usarli tra Tor Pagnotta e i capolinea del 90 e del 60

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2017-03-30 30/03/2017 ore 10:00

Non è un periodo facile per i filobus inaugurati, lunedì, da Virginia Raggi nella rimessa di Tor Pagnotta. Una messa su strada – dopo anni di inutilizzo – caratterizzata da guasti e problemi tecnici che hanno sollevato dubbi sulla buona riuscita dell’iniziativa. Il tutto a sole 24 ore dal debutto.

Tra i capitoli più controversi c’è quello del rimessaggio dei filobus messi a disposizione delle linee 90 e 60. Rispetto alle premesse iniziali – secondo cui i mezzi sarebbero dovuti tornare ogni sera a Tor Pagnotta per poi ripartire, da lì, la mattina seguente – s’è trovato un accordo e alcuni filobus potranno essere depositati a Grottarossa. Una sistemazione logisticamente più comoda per veicoli che ‘lavorano’ sulla Nomentana.

Tuttavia sono esclusi dall’accordo tutti quei filobus (e si suppone che in questa fase non saranno pochi) che subiscono guasti, anche lievi: essendo veicoli in garanzia, devono essere riparati obbligatoriamente a Tor Pagnotta.

Una volta sistemati – anche per questioni minime – in mezzi dovranno attraversare mezza Roma per raggiungere il servizio.

Ma ci sarebbe un modo per evitare questo spreco e mettere i filobus appena sistemati a disposizione di linee che sono sulla direttrice.

A suggerirla è il blog Sferragliamenti dalla Casilina, che descrive – con tanto di mappa – i possibili usi alternativi per ottimizzare la corsa dei filobus.

Tra questi c’è la possibilità d’impiegarli sulla linea 30, Clodio-Laurentina, se il filobus presta servizio sul 60. Il veicolo da Tor Pagnotta arriverebbe al capolinea Laurentina, farebbe tutta la linea fino a Piazza Venezia per poi ‘staccarsi’ dalla linea del 30 e raggiungere quella del 60.

Discorso analogo per il 714. Qui, giunto da Tor Pagnotta al Palalottomatica, il filobus andrebbe a percorrere tutta la tratta del 714 fino a Termini. Dalla stazione si ricongiungerebbe al capolinea del 90 che ha come altro polo Serpentara.

Un progetto illuminante, che parte dalla certezza che i problemi dei filobus non dipendano dall’uso del motore diesel. Una tesi rafforzata dalla convinzione che lo stato d’abbandono degli ultimi 7 anni abbia compromesso a prescindere la situazione. Tanto vale – è la sintesi di Sferragliamenti dalla Casilina – limare le difficoltà tecniche e contrattuali dei filobus tramite l’ottimizzazione dei loro percorsi.

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014