torna su
12/04/2021
12/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Monza, bimbo malato di leucemia muore di morbillo

I fratelli del piccolo non erano stati vaccinati. SI riapre la polemica sull’immunità di gregge che verrebbe messa a repentaglio senza vaccinazioni

Marco Scotti
di Marco Scotti | 2017-06-23 23/06/2017 ore 10:27

All’Ospedale San Gerardo di Monza un bambino, affetto da leucemia, è morto di morbillo. Ma l’ospedale non ha alcuna colpa, non si tratta di un’infezione dovuta a scarse condizioni igieniche o a mancata protezione di un paziente privo di difese immunitarie. A contagiare il piccolo sono stati i fratelli più grandi, che i genitori hanno deliberatamente scelto di non vaccinare. Un fisico così debilitato come quello di un malato di leucemia non poteva essere vaccinato né, tantomeno, poteva in alcun modo sopportare un contagio così violento.

 

Ora gli antivaccinisti scenderanno in campo, pronti a dichiarare che anche i vaccini fanno centinaia di morti ogni anno. Ma intanto, fino ad ora, l’unica vittima è un bambino troppo debole per proteggersi, infettato dai fratelli (incolpevoli) che ne hanno  decretato la fine prematura. L’immunità di gregge, ovvero la tutela delle persone più deboli grazie alle vaccinazioni di massa, si verifica solo se almeno il 95% della popolazione è vaccinata. Attualmente la vaccinazione contro il morbillo riguarda l’85% degli italiani.

 

Dalle pagine di Radiocolonna già in precedenza abbiamo parlato di questo fenomeno. Abbiamo ricevuto aspre contestazioni, siamo stati accusati di essere asserviti alle multinazionali del farmaco. La verità è però un’altra: se malattie un tempo mortali oggi  sono ridotte a semplici “comparse”, il merito non può che essere attribuito ai vaccini. E non certo alle catene di Sant’Antonio che circolano su Facebook o alle tante, troppe bufale che circolano in rete. Il dovere dei giornalisti è di informare partendo dai dati e non dalle impressioni personali. E ora, sbranateci pure.

Stampa

A proposito dell'autore

Marco Scotti
255 articoli

Giornalista professionista. Ha collaborato con Liberal, Il Ghirlandaio, Affari Italiani, Il Sole 24 Ore, il Gruppo Class e La Sicilia. Ha pubblicato con Lantana "Codice Amazon"

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014