torna su
30/03/2020
30/03/2020

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Catturato Igor il Russo. Era in Spagna

Dopo un conflitto a fuoco con la Guardia Civil durante il quale ha ucciso tre persone.

Avatar
di Giusy Iorlano | 2017-12-15 15/12/2017 ore 11:16

Igor il Russo, il killer di Budrio é stato arrestato in Spagna dopo un conflitto a fuoco. Il killer che per mesi è stato oggetto di una gigantesca caccia all’uomo nel Ferrarese sarebbe stato fermato in Spagna, nei pressi di Saragozza, dove si era rifugiato durante la sua lunga fuga.

Il latitante, sulle cui tracce erano da tempo i carabinieri, avrebbe ucciso tre persone nel Paese iberico prima di essere bloccato dalla Guardia Civil.

E’ accusato di tre omicidi, quello del barista Davide Fabbri a Budrio e quello della guardia provinciale volontaria Valerio Verri a Portomaggiore, commessi il 1° e l’8 aprile, a distanza di una settimana l’uno dall’altro. Ma a suo carico viene considerato anche l’omicidio di Salvatore Chianese, guardia giurata uccisa il 30 dicembre del 2015 a Fosso Ghiaia, alle porte di Ravenna. Dall’8 aprile aveva fatto perdere le proprie tracce nonostante una imponente caccia all’uomo organizzata dai militari con l’ausilio di cani addestrati e agenti dei reparti speciali. Si sono seguite anche delle piste che portavano ai vecchi contatti, tante le segnalazioni, Igor il Russo sembrava svanito nel nulla. Sulla sua testa una taglia di 50 mila euro, ricompensa offerta dagli amici di Davide Fabbri. Un’iniziativa che aveva suscitato clamore. Oggi la notizia: la fuga di Igor il Russo è finita.

Chi è Igor il Russo?

Il vero nome di Igor il Russo è Norbert Feher e, la sua “lista” di condanne da quell’estate del terrore si è allungata visto che adesso deve rispondere di due omicidi e un tentato omicidio. L’udienza del processo è stata rinviata al 17 ottobre 2018 ma ci saranno delle importanti novità in seguito agli ultimi sviluppi.

La conferma del Dna

La polizia scientifica italiana ha concluso positivamente il riscontro delle impronte digitali rilevate ad Igor ‘il russo’ e immesse dalla guardia civil nella banca dati europea Afis con quelle già in possesso della polizia italiana. Il riscontro ha dato esito largamente positivo, confermando definitivamente che la persona arrestata è proprio quella ricercata per gli omicidi commessi a Budrio (Bologna) e Portomaggiore (Ferrara), avvenuti rispettivamente il primo e l’otto aprile scorsi.

“Un ringraziamento alle autorità spagnole, all’Arma dei carabinieri e il pensiero va alle vittime di Budrio e alle vittime in Spagna” è stato espresso dal ministro dell’Interno Marco Minniti a Rimini in prefettura per la firma del “Patto per la sicurezza avanzata” alla presenza dei 25 sindaci della Provincia.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
287 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014