torna su
26/01/2020
26/01/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Duplice omicidio Viterbo, rintracciato a Ventimiglia figlio sospettato

L’uomo é stato fermato con l’accusa di omicidio degli anziani genitori ritrovati avvolti nel cellophane

Avatar
di G.I. | 2017-12-15 15/12/2017 ore 9:54

Un'immagine di repertorio

É stato rintracciato a Ventimiglia Ermanno Fieno, il 44enne sospettato di aver ucciso il padre Gianfranco di 83 anni e la madre Rosa Franceschini di 71 anni. Secondo quanto si é appreso, l’uomo è stato fermato con l’accusa di omicidio. Le ricerche della squadra mobile di Viterbo sono scattate immediatamente dopo il ritrovamento in casa dei corpi, avvolti in sacchi di cellophane da imballaggi disposti a “L” : il padre con la testa sul cuscino mentre la madre era adagiata verso i piedi del letto.Non si esclude  che il movente sia riconducibile alla pensione del padre.

A dare l’allarme è stata la sorella di Fieno mercoledì sera, che non riuscendo a contattare padre e madre da oltre due giorni, aveva chiesto informazioni al fratello che viveva con loro. Proprio lui avrebbe risposto in maniera vaga, parlando di un ricovero in una clinica per anziani a Roma, senza specificare altro. Tanto è bastato per insospettire la donna.

E adesso tutti gli indizi portano all’uomo: un disoccupato con piccoli precedenti alla spalle per furto di cui però si sono perse le tracce subito dopo il ritrovamento dei cadaveri. Per tutta la notte gli uomini della scientifica hanno proceduto con i rilievi sulla scena del crimine e nelle prossime ore verranno eseguiti gli esami autoptici.

Perché in questo delitto sono ancora molti gli elementi da chiarire. Sui corpi dei due coniugi infatti non sono stati trovati evidenti segni di violenza. Solo sul cranio dell’anziana sarebbe stata notata una ecchimosi. Il sospetto è che siano stati avvelenati o siano morti per asfissia. E poi manca il movente: perché Fieno avrebbe ucciso i genitori?

Una domanda a cui gli investigatori della questura di Viterbo stanno cercando di rispondere. «Lo stiamo cercando» ha confermato il procuratore capo del capoluogo laziale, Paolo Auriemma. E gli inquirenti non escludono che il fuggitivo possa essere arrivato nella Capitale sperando di sfuggire alla polizia. Il pm Chiara Capezzuto indaga per duplice omicidio ma Fieno ancora non è stato iscritto tra gli indagati.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
832 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014