torna su
26/11/2020
26/11/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Allerta Tevere e Aniene, superati i livelli di attenzione

Disposta la chiusura degli accessi alle banchine da parte della Protezione Civile

Avatar
di G.I. | 2017-12-28 28/12/2017 ore 14:37

Superati i livelli di attenzione di Tevere e Aniene è stata disposta la chiusura degli accessi alle banchine. La decisione è stata presa a seguito alla informativa del Centro Funzionale Regionale delle ore 16:40 del 27 dicembre 2017, con la quale si comunica che, a seguito delle piogge che hanno interessato il bacino del fiume Tevere e dei suoi affluenti, si prevede che per la giornata di oggi i livelli idrici del Tevere potranno interessare parzialmente le banchine del tratto urbano nelle zone più depresse, la Protezione Civile di Roma Capitale ha disposto la chiusura degli accessi alle banchine.

“Il livello idrometrico registrato alla stazione di Ripetta – si legge nella comunicazione della Protezione civile – alle ore 16.40 è pari a 5,16 m con tendenza ad un lieve incremento. La quota di incipiente allagamento delle banchine nel tratto urbano presso la stazione idrometrica di Ripetta è stata individuata a m 7,00. A tal fine si chiede al comando di polizia locale di verificare la presenza eventuale di persone sulle banchine di magra del fiume Tevere e disporre la chiusura degli accessi alle banchine”.

Per ogni richiesta di chiarimenti, informazioni o di interventi è possibile contattare la Sala Operativa h24 della Protezione Civile di Roma Capitale al numero verde 800 854 854 o al numero 06 67109200. I cittadini sordi possono mettersi in contatto con la Sala Operativa attraverso l’app gratuita Pedius.

Stampa

tagsaniene, tevere

A proposito dell'autore

Avatar
866 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014