torna su
24/06/2019
24/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Io, giornalista al call center

4 ore fermo davanti al telefono componendo numeri su numeri. Nessuna distrazione. Il tutto per ben 2,68 euro lordi!

Avatar
di Michele La Porta | 2018-02-5 4/02/2018 ore 9:00
(ultimo aggiornamento il 5 Febbraio 2018 alle ore 10:48)

Non ero partito con l’idea di fare un’inchiesta giornalistica. Non ero un infiltrato, pronto a scrivere e denunciare. Ero solamente, mio malgrado, un curioso di realtà “lontane”, di cui tanto si parla e poco si sa. Ho mandato dei curricula e aspettato. Poi, un giorno, la rivelazione. Inattesa. Ben due call center, letto il mio sfavillante cv, hanno bisogno di me. Sono raggiante. Vado agli incontri con il cuore palpitante di gioia. Sarà un’esperienza difficile e porterà via del tempo al mio lavoro ufficiale ma credo che il gioco valga la candela. 1° ERRORE.

Mi presento ai colloqui, in giacca e cravatta. Elegante. Devo infondere serietà anche se, già so, questa è una sciocchezza. Ma, tant’è, stringo il nodo al colletto della camicia e vado. Il primo dei due responsabili dei call center mi prospetta un tirocinio di una ventina di giorni, per imparare il lavoro. Successivamente a questo, il primo mese, percepirò 500 euro. Dal successivo, NIENTE COMPENSO!
Ma come è possibile? Certo, perché si marcia e marcerà solamente in base alle provvigioni. “Ci sono delle persone – mi assicurano – che guadagnano anche 3.000 euro al mese!”. Alle favole ho smesso di credere da tempo. Così torno a casa e mi preparo per il secondo colloquio. Guarda caso è il call center di un editore. Ottimo, penso. Letto il mio “stato di servizio”, altro che call center: mi prenderà in redazione! 2° ERRORE!

“La redazione è aperta a uno come te, anche subito” e senza perder troppo tempo, mi spiega che se voglio scrivere per lui, posso iniziare. Però gratis.
Capperi, la proposta è allettante. Ci penso: 3° ERRORE (di valutazione).
Rifiuto l’offerta per la redazione e vado a finire nel call center. Il patron mi fa anche capire che è una grande occasione. Che devo ritenermi fortunato. Il contratto è una collaborazione a 2,68 euro l’ora! Una cifra enorme che non so se riuscirò a gestire con oculatezza. Potrei comprarmi una Porsche fiammante o acquistare una mega villa con piscina, penso. Però i miei sogni vengono subito infranti: i 2,68 euro SONO LORDI!!.

In effetti, a ripensarci, netti erano davvero troppi. Ma le fortune non finiscono qui. Perché non è un contratto di collaborazione come mi aveva prospettato. C’è un foglio firme da siglare ogni giorno. In entrata e in uscita. Minimo, quattro ore al giorno. Quindi, in realtà, è un rapporto di lavoro continuativo. Ma sono dettagli… Quisquilie, direbbe qualcuno.

Di sicuro, con l’inizio del lavoro al call center, è iniziato un incubo. Sono stato vessato e rimproverato più volte, anche davanti gli altri colleghi. Era vietato alzarsi per fumare o fare pipì. Non gli andava mai bene nulla. “Questo è un lavoro fatto di assoluta concentrazione!”, mi hanno detto. Ho resistito per venti giorni. Ho guadagnato circa 100 euro (che non ho ancora ricevuto e, forse, non riceverò mai). Sono andato via per autostima e dignità. Quella dignità che il nostro Stato dovrebbe tutelare e garantire a tutti. Rispetto per ogni lavoratore e scrupoloso controllo della reale condizione economica/lavorativa. Così, quella che doveva essere solo un’esperienza, si è trasformata, gioco forza, in una denuncia e nella scoperta di uno schiavismo legalizzato.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
108 articoli

Ho esperienze multidisciplinari in ambito editoriale, televisivo e radiofonico. Ho lavorato, fra gli altri, con l’Ufficio Stampa e della comunicazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Ufficio Stampa dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), la Maurizio Costanzo Comunicazione e il quotidiano Il Tempo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014