torna su
31/10/2020
31/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma, anche la Tangenziale Est a rischio crolli?

Dopo il viadotto Morandi di Genova, tornano a farsi sentire i cittadini di San Lorenzo: abbattere la sopraelevata o trasformarla in un giardino pensile

Avatar
di Alg | 2018-08-23 23/08/2018 ore 13:45

La Tangenziale Est

Il crollo del ponte Morandi di Genova ha riaperto il dibattito sulla Tangenziale Est. Inquinante ma anche pericolosa, affermano i comitati che da anni si battono per la demolizione di questa autostrada interna. 

La Tangenziale è infatti una struttura mista, fatta di acciaio e cemento, e in più parti si intravedono segni di degrado delle strutture, soprattutto per quanto riguarda i giunti e alcuni parapetti. Il Comitato Pineto-Tangenziale denuncia da qualche anno periodiche “cadute di calcinacci, oltre a vistose infiltrazioni nelle strutture orizzontali”.

 La sopraelevata, il “mostro”, come lo chiamano i cittadini che vi abitano sotto, è stata costruita 50 anni fa per bypassare la zona di San Lorenzo e costruire un collegamento viario veloce tra il sud e il nord della città. Durante l’era Veltroni è stata eliminata la parte di Tangenziale che va dalla stazione Tiburtina alla batteria Nomentana, bypassando il fascio di binari e favorendo la realizzazione del quartier generale della Bnl.

Ora gli abitanti chiedono che anche l’altro tratto di Tangenziale sia chiuso, e se non sarà possibile abbatterlo che diventi una sorta di guardino pensile, o una ciclovia, un modo anche per riqualificare tutto un quartiere che, anche per colpa della Tangenziale, conosce a periodi alterni condizioni di degrado. 

Il Campidoglio assicura che “periodici controlli vengono effettuati” appunto per assicurare che la sicurezza dei trasporti sia garantita. E questo, affermano dal Comune, è stato fatto in modo ancor più approfondito dopo le scosse che negli anni scorsi hanno colpito il centro Italia. 

Ora gli abitanti della zona, è nato anche il gruppo amicidelmostro.org, auspicano che “la vecchia sopraelevata sia trasformata in un bio-parco: in una passeggiata pedonale verde unica in tutta Roma, sospesa sopra il caotico traffico metropolitano. Lo hanno fatto a Parigi, con la Promenade Plantée; lo stanno facendo a New York, con la Highline; potremmo farlo a Roma, sulla vecchiaTangenziale Est. Trasformarla costerebbe molto meno che demolirla, renderebbe molto di più sia in termini economici che di impatto ambientale, e quello che oggi ci appare come un mostro potrebbe diventare il grande amico di domani: un grande sentiero verde, solo per i pedoni, sulla quale camminare, correre, giocare, incontrarsi … in cui vivere, in un modo diverso da quello di sempre! Cambia Roma, cambia il suo paesaggio: un bio-parco per il Mostro di San Lorenzo!”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
1036 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014