Categorie: Gioie e dolori

Terremoto Albania: poteva essere tsunami e dramma

Il sismologo afferma che il terremoto è avvenuto al confine tra due placche. Ma la profondità dell'epicentro ha evitato lo tsunami con conseguenze gravissime

 

E’ avvenuto alla profondità compresa fra 10 e 20 chilometri, abbastanza da poter evitare uno tsunami, il terremoto di magnitudo 6,2 (inizialmente calcolata in 6,5 dal sistema automatico) avvenuto alle 3:54 italiane del 26 novembre lungo le coste dell’Albania, vicino Durazzo.

Avvertito bene lungo tutta la costa adriatica, da Trieste a Bari, è stato “un terremoto da manuale”, ha osservato il sismologo Salvatore Mazza, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

La terra ha tremato infatti lungo il confine tra la placca Africana, che spinge verso Nord, e quella Eurasiatica, che spinge nella direzione opposta.

L’allarme tsunami è scattato immediatamente dopo la scossa principale, considerando la magnitudo importante. “E’ stato diramato per le coste albanesi e per quelle greche e italiane poiché l’Ingv è responsabile dell’allerta tsunami nel Mediterraneo“, ha detto il sismologo Salvatore Stramondo. Lo tsunami non è avvenuto a causa della profondità del sisma, ha rilavato Alberto Michelini, dell’Ingv. “Non sappiamo – ha aggiunto – se a livello locale possano essere avvenuti fenomeni di lieve entità, compresa fra 5 e 6 centimetri“.

Alla scossa principale ne sono seguite tre di magnitudo superiore a 5, tutte lungo la costa, mentre una quarta è avvenuta nell’entroterra. “E’ sicuramente una zona sismica”, ha rilevato Mazza, nella quale negli ultimi cento anni sono avvenuti sette terremoti di magnitudo superiore a 6. Di queste – ha aggiunto – la più forte è stata quella di magnitudo 6,9 avvenuta nel 1979 un po’ più a Nord, ma comunque nella stessa area”.

Un altro forte terremoto è stato quello di magnitudo 6,7, del 1967. E’ stata invece molto forte la percezione del terremoto lungo tutta la costa italiana, da Trieste alla Puglia fino alla Campania e la Calabria, come indicano le mappe ottenute sulla base del servizio “hai sentito il terremoto?” dell’Ingv.

In tutta la Puglia la scossa è stata avvertita molto chiaramente. con un’intensità confrontabile a quella di un terremoto pari al quarto-quinto grado della scala Mercalli”, ha osservato il responsabile del servizio, Valerio De Rubeis.

Dai questionari è emerso inoltre che in tutta la Puglia il terremoto ha spaventato dal 75% al 100% della popolazione. Tanta paura anche nella zona di Napoli, dove la struttura geologica è tale da amplificare la percezione dei terremoti che avvengono nei Balcani e in Italia meridionale

Stampa
Condividi
Pubblicato da Redazione

Articoli recenti

Oggi 19 gennaio prima domenica ecologica

Oggi vince l'ecologia a cui seguiranno gli appuntamenti del 9 febbraio, del 23 febbraio e del 29 marzo

1 ora fa

A Milano Sala dice il no al fumo all’aperto. E Roma??

Entro il 2030 in tutti i luoghi che non siano al chiuso. A breve alle fermate dei bus. Nel Lazio…

19 ore fa

Roma International Estetica 2020. Bellezza a 360°

La manifestazione che si tiene dall’1 al 3 febbraio, organizzata da Fiera Roma, porta nella Capitale tutte le novità del…

19 ore fa

Il progetto di pedonalizzazione di Via San Giovanni in Laterano

In attesa di sapere che ne pensano residenti e commercianti, l’idea è stata presentata in commissione mobilità

21 ore fa

Sul mattone Milano batte (ancora) Roma

Nel terzo trimestre del 2019 le compravendite immobiliari nella Capitale sono cresciute su base annua del 4,6% contro l’11,4% di…

23 ore fa

Nel weekend la prima perturbazione del 2020, freddo e neve

Domenica temperature in calo a partire dal Centro-nord

2 giorni fa

Roma: Raggi lancia nuovo ‘concorsone’ per Comune

A bando 1512 posti, "rigeneriamo macchina amministrativa"

2 giorni fa

Atac: Raggi, attesa media passata da 20 a 16 minuti

miglioramento reso possibile dagli ultimi acquisti e rinnovi della flotta

2 giorni fa

Smog: Roma, Pm10 sforano limiti in 11 stazioni su 13

Da martedi' e' in vigore blocco anche dei diesel

2 giorni fa

In vendita 15 asset immobiliari di Atac per 91 mln

Ex rimesse, uffici, aree e terreni

2 giorni fa

Questo sito utilizza cookie.