torna su
23/11/2020
23/11/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Municipio VI: è estate romana e rispettiamo le regole

Risposta alle lamentele dei cittadini sulla manifestazione a Tor Vergata

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 18/08/2014 ore 13:14
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:25)

“I cittadini hanno ragione se le regole vengono infrante. Ma in questo caso non è così”. Con tono fermo risponde Marco Scipioni, presidente del VI Municipio di Roma Capitale, alle lamentele sollevate da diversi cittadini in merito alla manifestazione Roma Capital Summer a Tor Vergata. “Ma quale discoteca a cielo aperto – aggiunge Scipioni riferendosi alle segnalazioni dei residenti giunte sul sito spegniilrumore.radiocolonna.it nell’ambito della campagna contro l’inquinamento acustico – si tratta di una manifestazione di estate romana che rispetta tutte le regole. E’ stata addirittura dichiarata dal Vaticano ‘grande evento’ e risponde ad un bando pubblico che ha come precondizione il rispetto di ogni canone anche quello sull’impatto acustico”.

 

“I limiti di orari sono quelli di ogni manifestazione culturale: mezzanotte e per i prefestivi fino alle 2 di notte”, spiega ancora sottolineando che i vigili urbani stanno monitorando la situazione pronti ad intervenire in caso di superamento di orari e decibel, “ma finora non mi risulta che sia così”. “Abbiamo anche sentito l’associazione che ha vinto il bando invitandoli ad osservare gli orari e le regole”. “Comprendo la posizione di alcuni residenti abituati, soprattutto nella zona di Torre Gaia, ad una piccola oasi di pace, ma dobbiamo pensare anche al divertimento dei giovani e a offrire loro in periferia un’alternativa valida nel rispetto di tutti”, afferma il presidente. “Una volta che la periferia offre soddisfazioni e sfogo poi la si contesta, questo non è giusto”, sottolinea concludendo che a Roma “siamo tanti, basterebbe un po’ più di quieto vivere e rispetto dell’altro”.

 

Eppure le segnalazioni parlano di un frastuono invivibile che non consente il riposo notturno. Molti cittadini invocano l’intervento del sindaco Marino, altri si affidano ai vigili urbani e altri ancora suggeriscono soluzioni pratiche come l’introduzione di barriere anti rumore che possano ridurre l’impatto dei decibel. La soluzione, però, sembra quanto mai lontana.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24206 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014