torna su
31/10/2020
31/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Mafia Capitale: Marino, “verificheremo ogni appalto”

Il prefetto prescrive la scorta al sindaco. Resta ipotesi scioglimento Giunta

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 5/12/2014 ore 12:00
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:32)

“Questa amministrazione ha improntato il suo lavoro sulla trasparenza e per questo intendo andare fino in fondo verificando uno per uno tutti gli appalti dubbi o opachi”. Così ieri il sindaco Marino a seguito dell’incontro con il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone in Campidoglio. “Insieme all’assessore al Bilancio, Silvia Scozzese”, ha proseguito Marino, “abbiamo chiesto al presidente che un pool di esperti dell’Autorità passi in rassegna tutti gli appalti che sono al momento in essere e su cui nutriamo delle preoccupazioni. Questa lista, insieme a quesiti specifici sugli aspetti giuridici di altre attività in corso di Roma Capitale, che sono già oggetto di indagine, costituiranno una relazione che consegneremo al presidente Cantone nelle prossime ore”. “Abbiamo il dovere e la volontà di andare fino in fondo”, ha concluso il Sindaco, “come già abbiamo fatto chiamando gli ispettori del Mef a certificare il buco di bilancio. I cittadini romani meritano rispetto e la nostra amministrazione continuerà il suo lavoro sulla strada della legalità”. Marino ha intanto firmato l’ordinanza che rimuove il dirigente capitolino Italo Walter Politano dall’incarico apicale alla direzione Integrità, Trasparenza e Semplificazione (facente parte del Segretariato Generale), nonché dalle funzioni di responsabile per la Trasparenza di Roma Capitale. Nell’atto si motiva il provvedimento con “la straordinarietà e rilevanza dei recenti eventi connessi alle indagini della Procura della Repubblica di Roma, che hanno interessato anche strutture amministrative di questo ente”. Nell’intervallo tra la rimozione di Politano e l’individuazione di altro dirigente cui conferire gli stessi incarichi, le funzioni sono state assegnate al vice segretario generale, Luigi Maggio. L’ordinanza è stata comunicata all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC). L’inchiesta sulla Mafia Capitale ha provocato un terremoto politico oltre che giudiziario. Resta alta la preoccupazione nei palazzi. Il prefetto Pecoraro, ieri in Campidoglio a colloquio con Marino, ha prescritto la scorta al primo cittadino mentre il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha sospeso l’assegnazione di tutte le gare d’appalto, in attesa della verifica di quelle passate. Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha però difeso Roma, affermando che “non è marcia, ma sana”, riservandosi di valutare eventuali proposte del prefetto, che sta esaminando tra le altre cose l’ipotesi di proporre lo scioglimento del Comune per mafia. (G.C).

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24025 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014