torna su
14/04/2021
14/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Al Teatro Vascello va in scena l'integrazione

Il 9 febbraio evento dell'Onlus Battiti! e concerto Letizia Drums

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 6/02/2015 ore 11:12
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:36)

Una tavola rotonda, “la Scuola dell’Accoglienza”, sul tema della diversità e dell’inclusione sociale e un concerto del gruppo “Letizia Drums”, progetto musicale che utilizza la musica come strumento terapeutico e come mezzo di comunicazione e integrazione. Questo il fulcro dell’evento conclusivo dell’iniziativa “da soli si fa prima, insieme si va lontano!” dell‘Associazione Battiti! che il 9 febbraio, dalle ore 19, verrà ospitato al Teatro Vascello di Roma. Lo scopo della serata sarà quello di condividere l’esperienza con i cittadini, con il mondo della scuola, con istituzioni ed esperti e sarà l’occasione per ascoltare i Letizia Drums che suoneranno con il supporto degli alunni che hanno partecipato al progetto. Mauro D’Alessandro, tra i fondatori della Onlus con Anna Di Fazio e Cristina Aruffo, ha spiegato a Radiocolonna il senso dell’iniziativa che ha visto coinvolte il mese scorso alcune scuole del Municipio XII. Il progetto, patrocinato proprio dal Municipio XII di Roma Capitale, ha stimolato la riflessione sul concetto di benessere individuale e sociale, diversità ed inclusione sociale, ed è stato contraddistinto da attività in cui la musica ed i suoi elementi (suono, ritmo, melodia e armonia) insieme al movimento corporeo (body percussion) hanno dialogato in un confronto continuo. 

 

 

1) Com’è andata questa esperienza? Direi bene, abbiamo avuto una buona accoglienza da parte delle scuole, che ci ha permesso di lavorare serenamente. 2) Come hanno risposto i ragazzi? I ragazzi si sono dimostrati da subito curiosi e disponibili al progetto, consapevoli del fatto che vivono sempre di più in una società complessa dove sempre di più molti non riescono ad integrarsi a volte per le diversità più semplici, come l’essere basso o grasso, non italiano o culturalmente diverso. Condizioni che possono generare una non accettazione. Abbiamo trascorso due ore per ogni classe: sono state coinvolte una prima media e due terze. Li abbiamo stimolati attraverso giochi e musica, invitandoli a fare domande per riflettere sul tema della diversità come risorsa, come valore aggiunto e no come un disagio. 3) Qual è stata la partecipazione delle istituzioni? Siamo stati patrocinati e finanziati dalle istituzioni. Da subito si sono mostrate sensibili e partecipative a questo tema. 4) Perché venire il 9 febbraio al Teatro Vascello? Per discutere pubblicamente, perché il teatro ci è stato messo a disposizione dal Municipio e sta nel territorio e perché…è un bel teatro! 5) Progetti futuri? Trovare una casa per realizzare progetti che promuovano il benessere psico-sociale dell’individuo, al centro degli obbiettivi dell’associazione! (gc)

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25291 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014