torna su
23/10/2020
23/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Sassi Earth Day: la visita del Papa, un raggio di sole

Papa Francesco:visita informale Earth Day a Villa Borghese

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/04/2016 ore 8:21
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:22)

La visita del Papa al Villaggio della Terra dell’Earth day Italia, a Villa Borghese, è nata da un gesto semplicissimo. Gli organizzatori dell’evento gli hanno scritto, e lui ha deciso di intervenire di persona. La “sorpresa” è maturata un paio di giorni fa, ma il pontefice ha chiesto che la notizia non trapelasse, non voleva il clamore tipico di quando un pontefice esce dal Vaticano.

Francesco ha detto che “sentendo voi parlare mi sono venute due immagini: il deserto e la foresta. Io ho pensato: questa gente, tutti voi, prendono il deserto per trasformarlo in foresta. Vanno dove c’e’ deserto e non c’e’ speranza, e fanno cose che fanno diventare foresta questo deserto”. Un rimando alla sua enciclica sull’ambiente.

Una visita informarle, nulla di ufficiale, quello che si è visto è stato. Abbiamo sperato in una delle uscite che il Papa sta facendo durante questo Anno della Misericordia, e il nostro desiderio è stato esaudito. Ma la nostra sensibilità su questi temi non nasce dal nulla. L’anno scorso avevamo organizzato una Marcia con tanti movimenti ecclesiali con lo scopo proprio di ribadire la tutela del Creato” dice Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia, branch italiano di un’organizzazione che è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia.

“La giornata dal punto di vista meteorologico si era aperta in modo pessimo, ma quando è arrivato il Papa è spuntato un raggio di sole, per noi insomma quest’anno si è compiuto un sorta di miracolo – afferma Sassi – E’ stato firmato l’accordo Cop 21, l’Earth Day è tra i soggetti firmatari, e poi è arrivato il Papa a rafforzare la nostra azione”.

“Ora la nostra azione continua rafforzando l’educazione ambientale – dice Sassi – Abbiamo un accordo col Miur, perché bisogna passare per i giovani se vogliamo rafforzare la nostra coscienza ambientale. In questo modo potremo raggiungere più facilmente le famiglie”. (al.g.)

 

, , , , ,

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23950 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014