torna su
22/10/2020
22/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il Papa ai cardiologi: la medicina non trascuri i più poveri

Francesco al congresso Esc 2016, la Società Europea di Cardiologia

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 31/08/2016 ore 13:30
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:34)

“Se si guarda all’uomo nella sua totalità.  – permettetemi di insistere su questo tema – si può avere uno sguardo di particolare intensità ai più poveri, ai più disagiati ed emarginati perché anche a loro giunga la vostra cura, come anche l’assistenza e l’attenzione delle strutture sanitarie pubbliche e private”. Il Papa si è rivolto in questo modo ai cardiologi riuniti a Roma per il congresso Esc 2016, la Società Europea di Cardiologia.
 

L’apertura alla grazia di Dio, fatta tramite la fede, non ferisce la mente, anzi la spinge a una conoscenza della verità, più ampia e utile per l’umanità. Sappiamo, tuttavia, – ha detto il pontefice  – che anche lo scienziato nella sua scoperta non è mai neutrale. Egli porta con sé la sua storia, il suo modo di essere e di pensare. Per ognuno esiste la necessità di avere una sorta di purificazione che, mentre allontana le tossine che avvelenano la ragione nella sua ricerca di verità e di certezza, induce a guardare con maggior intensità all’essenza delle cose. Non possiamo negare, infatti, che la conoscenza, anche la più precisa e scientifica, ha bisogno di progredire facendo le domande e trovando le risposte sull’origine, il senso e la finalità della realtà, uomo incluso”.

 

Dunque, “le sole scienze, naturali e fisiche, non bastano per comprendere il mistero che ogni persona contiene in sé“. “Per questo – ha sottolineato il Papa – è importante che l’uomo di scienza, mentre si misura con il grande mistero dell’esistenza umana, non si lasci vincere dalla tentazione di soffocare la verità”.
 

La Sua presenza qui è un raggio di sole, una speranza che illumina un percorso”. Così l’amministratore unico di Fiera Roma, Pietro Piccinetti, si è rivolto a Papa Francesco nel suo indirizzo di omaggio. “Davanti a queste migliaia e migliaia di persone che ogni giorno si prendono cura del cuore, ecco, Sua Santità, io credo che sia proprio il cuore la parola magica”, ha sottolineato Piccinetti. “E Lei, Santo Padre, è per i credenti certamente, ma anche per chi credente non è, un maestro del Cuore. Grazie per tutto quello che Lei fa, per noi, dal profondo del ‘corazon'”, ha concluso. (Alg)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23947 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014