torna su
22/09/2020
22/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Madre Teresa santa, il suo rapporto con Roma

Attese centomila persone per la canonizzazione della suora di Calcutta

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 1/09/2016 ore 21:06
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:34)

Circa centomila persone a Roma per la canonizzazione domenica di Madre Teresa di Calcutta. E almeno un 20% di questi si calcola verranno dalle diocesi del Lazio. Il legame tra la santa albanese, traferitasi in India, e la Capitale è sempre stato molto forte.

 

La “missione” più evidente è “Il dono di Maria”, struttura caritativa che ogni anno ospita migliaia di poveri, disperati, senzatetto che vagano attorno a San Pietro. Fu san Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla) a volere che quell’opera di assistenza fosse ospitata in un locale al confine tra Italia e vaticano. La struttura è stata visitata anche da Papa Francesco. E a pochi metri dal Colosseo e dalla Basilica di San Giovanni in Laterano, nel centro storico di Roma, c’è la sede delle Suore Missionarie della Carità, le quali svolgono un ruolo molto importante per la Chiesa cattolica, diffondendo l’amore di Dio e soccorrendo i più poveri. All’interno della struttura le suore, figlie spirituali di Madre Teresa di Calcutta, offrono ai bisognosi un posto gratuito per riposarsi e un pasto caldo per rigenerarsi. In totale, sono tre le case di questo tipo affidate alle seguaci di Madre Tersa nella nostra città.

 

Dunque, il 4 mattina, la messa di canonizzazione. Poi, la messa di ringraziamento, il 5 settembre nella basilica di San  Pietro in Vaticano alle 10, sarà presieduta dal cardinale Pietro  Parolin, segretario di stato Vaticano. Precederanno la canonizzazione  diversi appuntamenti di preghiera organizzati dalle missionarie della  Carità; due si svolgeranno nella basilica di San Giovanni in Laterano.

 

In particolare, venerdì prossimo ci sarà la veglia di  preghiera presieduta dal cardinale vicario Agostino Vallini. Sarà  sempre la basilica lateranense a ospitare dal pomeriggio di lunedì  (ore 16-18) a martedì 6 settembre (ore 7-18) la venerazione delle  reliquie di Santa Teresa di Calcutta. La venerazione delle reliquie che proseguirà mercoledì 7 e giovedì 8 settembre nella chiesa dei  Santi Andrea e Gregorio al Celio, dalle 9 alle 18, con la possibilità di visitare la stanza di madre Teresa nel convento di San Gregorio  (ore 8.30-18).

Altri appuntamenti di preghiera sono previsti venerdì prossimo nella  basilica di Sant’Anastasia al Palatino (piazza Sant’Anastasia): alle 9 la Messa in inglese, alle 10.30 la Messa in spagnolo e alle 12 la  Messa in italiano. Al termine di ogni celebrazione sarà possibile  venerare la reliquia della beata Madre Teresa e confessarsi. (Alg)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23707 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014