torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Nonni in Vaticano, il loro lavoro vale 18 miliardi di euro

Sette mila anziani sabato 14 incontrano il Papa. Utilissimi come baby sitter

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 13/10/2016 ore 20:34
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:39)

In Vaticano sabato 15 ottobre arriveranno sette mila anziani per incontrare il Papa. L’incontro con Francesco rappresenta e la chiusura della Festa dei Nonni 2016 organizzata da Fondazione Senior Italia a cui Anla Onlus ha aderito. Gli anziani rappresentano un capitale, non solo umano ma anche produttivo. Il valore delle loro attività di volontariato e di aiuto alle famiglie si aggira attorno ai 18 miliardi di euro all’anno, cioè l’1,2% del Pil, secondo l’istituto Ires e lo Spi-Cgil.

 

Un lavoro prezioso, soprattutto come baby sitter durante la settimana o in funzione di “centro estivo” quando finiscono le scuole. Per molti la disponibilità del proprio tempo oscilla tra le due e le quattro ore al giorno. Solo per la “sorveglianza” dei nipoti ha un valore che si aggira attorno ai 14 miliardi, con un risparmio per le famiglie che oscilla tra i 200 e i 400 euro al mese.

 

Gli anziani in Italia sono circa sette milioni e almeno sei milioni hanno un rapporto quasi quotidiano con i nipoti. In cambio cosa ricevono? Ben poco considerato che il Fondo per l’autosufficienza è stato solo da poco rifinanziato e che il 54% delle pensioni italiane è sotto i 750 euro al mese.

 

Il rischio è l’esclusione sociale. Solo a Roma 250 mila anziani vivono da soli. Il comune di Roma, per effetto anche delle difficoltà di bilancio, sta tagliando l’assistenza domiciliare. Negli ultimi cinque anni, oltre 700 anziani hanno perso questo servizio e 8 centri diurni sono stati chiusi.

 

“La longevità di massa è  una delle conquiste più importanti della nostra epoca, ma al tempo stesso uno tsunami inarrestabile che impone alle classi politiche di ripensare le proprie strategie e di finanziarle adeguatamente – dichiara Roberto Messina, presidente di Senior Italia FederAnziani – Ciò nel rispetto della dignità e dei diritti della persona anziana, che non può essere emarginata, ma che deve essere valorizzata per il contributo che offre e che può ancora offrire”. (Alg)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24006 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014